Follonica – Urban Art City: Inaugurazione Murales Ex Ilva, 12 aprile ore 18.30

Venerdì 12 aprile alle ore 18.30, appuntamento al museo Magma per l’inaugurazione dei murales artistici realizzati su alcuni degli edifici dell’area Ex Ilva dagli artisti del progetto “Urban Art City”
L’appuntamento è davanti al Museo MAGMA, venerdì 12 aprile alle 18.30, quando sarà offerto un brindisi in occasione dell’inaugurazione dei murales artistici dell’Ilva, a cui seguirà una visita guidata condotta dai curatori (Associazione a testa Alta e Art Levels Gallery di Firenze) del ricchissimo progetto “Urban Art City”, che ha visto la realizzazione di due mostre in Pinacoteca, l’esposizione dei lavori delle scuole presso la Sala Ragazzi della Biblioteca della Ghisa, tantissimi laboratori con i bambini delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria, attività didattiche pomeridiane in Pinacoteca, e infine i tre murales su tre fabbricati dell’ex Città Fabbrica: la Scuola Media, la Biblioteca della Ghisa e il Centro di Documentazione del Museo MAGMA.
Gli interventi di street art hanno quindi riguardato tre edifici a destinazione culturale, dove si è inteso utilizzare l’arte come strumento di comunicazione, di crescita e innovazione, in spazi ancora soggetti al degrado e a vandalismo, nonostante i significativi recuperi sugli edifici (Forno San Ferdinando, oggi museo MAGMA, Biblioteca…)
Mediante l’arte dei murales, un genere artistico ‘giovane’, si è cercato di sviluppare un nuovo approccio dei ragazzi all’arte (e alla distinzione tra imbrattamento e arte) e di fornire un ausilio all’adulto nel confronto con il linguaggio delle giovani generazioni.
Gli artisti chiamati ad operare hanno immaginato i murales come opere artistiche ‘a cielo aperto’, creando quindi un percorso culturale strettamente connesso alla destinazione degli edifici su cui sono intervenuti.
Zed1, con “La fine del tempo” sul muro della scuola, richiama alla riscoperta del piacere dello studio, tramite l'”uccisione” del tempo reale cronometro che scandisce le nostre vite.
Exit Enter invece, sul muro della Biblioteca della Ghisa, ha illustrato alcuni generi della lettura, dal fantasy all’horror, all’avventura.
L’opera prodotta da Ache 77, sul muro del Centro di Documentazione del Museo Magma, strettamente connesso alla natura del museo, è il ritratto di un operario, tratto da una foto di Pino Bertelli, che simboleggia il valore del lavoro, tema centrale da cui è dedicato il MAGMA.
Oltre ai tre murales esterni, i ragazzi della scuola Media, insieme agli artisti, hanno lavorato a un murales all’interno della scuola, che potrà essere visto in occasione della visita guidata. In caso di pioggia la visita ai murales è rimandata al giorno seguente, sabato 13, alla stessa ora.
Il progetto “Urban Art City” si concluderà il 27 aprile.

Commenta: