Piombino – Itticoltura. Il Comune si impegna a garantire la pesca all’interno delle aree non in concessione

In relazione all’articolo apparso sulla stampa di oggi, relativo ai pescatori locali, il dirigente del demanio marittimo Maurizio Poli, che ha curato in questi anni lo sviluppo dell’acquacoltura, fa presente come da parte della Capitaneira di porto e dell’ufficio circondariale non ci sia stato nessun errore nel posizionamento delle boe di segnalazione nel quadrilatero indicato. Le boe coincidono esattamente con i vertici del quadrilatero così come individuato dal Comune come area di espansione dell’acquacoltura. Poichè all’interno del quadrilatero non tutti gli spazi sono stati concessionati, il Comune si farà carico di chiedere all’autorità marittima di valutare la possibilità di svolgervi la propria attività di pesca esclusivamente durante la stagione di pesca dei “rossetti”, nel periodo in cui questa è concessa.

Commenta: