Campiglia Marittima – Opportunità per il pomodoro toscano: BARILLA ACQUISTA “ITALIAN FOOD” DI PETTI DI VENTURINA

Può essere un’opportunità con ricadute per il comparto agricolo livornese e toscano l’acquisto da parte di Barilla della società a marchio Petti. A sottolinearlo è la Cia Agricoltori Italiani di Livorno. Atteso per fine mese l’ok dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato e poi l’acquisizione da parte di Barilla di Italian Food e dello stabilimento di Venturina Terme per la lavorazione del pomodoro sarà realtà. La società nasce nel 1973, quando il Gruppo Petti (con sede a Nocera Superiore) rileva lo stabilimento dal Gruppo Arrigoni. La conferma alla notizia arriva dopo la comunicazione al Garante, che ha competenza sulle concentrazioni di mercato. L’acquisto dovrebbe realizzarsi in tre passaggi, spiega l’Agcm: per prima la sottoscrizione di un aumento di capitale di Italian Food da parte Antonio Petti. Dopodiché l’ente deterrà il 75% del capitale della società, che verrà poi ceduto a Barilla, mentre il figlio di Antonio Petti, Pasquale (attualmente alla guida della società) acquisirà il restante 25%. A quel punto Barilla deterrà il controllo esclusivo di Italian Food.

Commenta: