Suvereto – 700 anni dalla morte di Dante Alighieri: Suvereto dedica una serata al sommo poeta

Il 2021 è l’anno di Dante poiché si celebra il 700° anniversario della morte del Sommo Poeta (1321). Così il Comune di Suvereto ha voluto riservare il secondo incontro di In/Chiostro – la rassegna letteraria che caratterizza l’Estate nel Borgo – all’autore della Divina Commedia, ai suoi rapporti con la lingua italiana e col territorio.

Così lunedì 19 luglio alle 21,15 nel Chiostro medievale di San Francesco dialogheranno tra di loro due insigni letterati dell’Università di Pisa, attenti studiosi dell’opera dantesca: la prof. Marina Riccucci, docente di letteratura italiana, e il prof. Fabrizio Franceschini, docente di Storia della Lingua Italiana, parleranno dei significati attuali dell’opera del più grande poeta, a partire dal libro “Tra secolare commento e storia della lingua. Studi sulla «Commedia» e le antiche glosse”, un volume che raccoglie otto saggi dedicati alla Commedia e ai suoi personaggi, da Beatrice al conte Ugolino. Il prof. Franceschini, autorevole studioso di Dante, ha preso parte ai progetti sulla Enciclopedia Dantesca Digitale e Hypermedia Dante Network, ed anche direttore del Centro Interdipartimentale di Studi Ebraici “M. Luzzati”.

L’incontro, organizzato dal Comune insieme al Circolo Arci Veracini e all’associazione Aria Confezionata, sarà aperto dal sindaco Jessica Pasquini,

Commenta: