San Vincenzo – L’ ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE PRIMA DELLE ELEZIONI

Ultimo consiglio comunale a San Vincenzo con l’adozione del piano operativo e piano acustico. Il primo è stato redatto tenendo conto delle prescrizioni del piano strutturale e secondo tre assi principali: recupero del patrimonio edilizio esistente, sviluppo dei servizi per il turismo e rispetto del vincolo di consumo di suolo nel territorio. Dopo un censimento del patrimonio edilizio, ogni comparto è stato classificato nelle categorie da C1 a C8. Nella C1 ricadono gli immobili storici per i quali è ammesso solo il restauro conservativo. Nella C2 ci sono edifici d’interesse storico. Nella C3 ricadono i villaggi turistici e i grandi complessi edilizi. Nelle categorie dalla C4 alla C8 si sono date risposte recependo il piano casa, con la possibilità di ampliare la superficie del 20%. Anche in C5 si può incrementare le superfici del 20%. In questa classe rientrano gli immobili residenziali per i quali si chiede il cambio di destinazione per uso turistico, con possibilità di ampliamento fino al 50%. In C6 abbiamo le residenze uni e bifamiliari alle quali si applica il piano casa. Per gli alberghi e le Rta si prevede fino al 25% di incremento di superficie. Nel caso di cambio da residenziale a turistico previsti ampliamenti fino al 50%. Per i C7 e C8 c’è la possibilità di sopraelevare di un piano. Infine è stato rivisto il taglio minimo degli appartamenti da suddividere passando da un minimo di 65 a 45 mq.

Commenta: