Piombino – Una nuova fontanella di acqua di alta qualità al Cotone

Dopo via Salgari e Riotorto, anche il quartiere Cotone avrà la sua fontanella di acqua pubblica, per venire incontro alla domanda diffusa di acqua di buona qualità da parte della cittadinanza sia nel centro città che nelle aree più periferiche.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Piombino assessorato ai lavori pubblici, è stata portata avanti in collaborazione con Asa spa, gestore unico del servizi idrico integrato dell’Autorità idrica Toscana. Con una recente delibera, la giunta comunale ha affidato ad Asa spa l’esecuzione dei lavori per l’avvio del servizio in piazza della Rinascita, un luogo facilmente raggiungibile, sia da chi abita nel quartiere sia da chi percorre la strada di ingresso al centro, dotato di sufficienti parcheggi, frequentato da molte persone.
“Considerato il notevole afflusso di persone ai due impianti di via Salgari e di Riotorto– spiega l’assessore ai lavori pubblici Claudio Capuano – abbiamo ritenuto utile installare questo servizio anche al Cotone, per rilanciare il consumo di acqua potabile “del rubinetto”, e responsabilizzando allo stesso tempo i cittadini alla riduzione dei rifiuti, in particolare degli imballaggi in plastica. ”
Gli accordi presi tra Asa e Comune prevedono che Asa provveda alla realizzazione del basamento, degli allacci idrici e fognari e alla messa in opera della fontanella, a un costo di 12 mila euro Iva esclusa. A cura dell’amministrazione la realizzazione dell’allaccio alla rete elettrica e il rivestimento in mattoni a facciavista della struttura.
L’alta qualità nell’impianto viene ottenuta mediante un processo di affinamento dell’acqua potabile in corrispondenza del punto di distribuzione. Insieme alla fontanella verrà introdotto quindi un impianto di trattamento in loco, in grado di fornire acqua migliore di quella in normale distribuzione nell’acquedotto priva di sostanze disinfettanti e solidi sospesi.
La manutenzione sarà a cura di Asa che provvederà anche al campionamento e alle analisi per la verifica periodica della qualità dell’acqua. Il piano di manutenzione ordinaria prevede interventi con cadenza mensile per la sanificazione del circuito idraulico con soluzioni disinfettanti, allo scopo di impedire possibili fenomeni di prolificazione batterica.

Commenta: