Piombino – Piazza Dante: approvato il progetto definitivo

Approvato il progetto definitivo esecutivo dell’intervento di rifacimento di piazza Dante. L’opera avrà un costo di circa 850 mila euro, il tutto finanziato tramite l’accensione di un mutuo.

“Abbiamo voluto apportare alcune modifiche per ottimizzare i costi – spiega Marco Vita, assessore ai Lavori pubblici – e rendere più funzionale il progetto. Si tratta di un’opera importante che restituirà alla città una piazza migliorata, fruibile dai cittadini e che rispetta l’aspetto originario del luogo. Il tutto con un tocco di modernità in ordine all’illuminazione e ai materiali utilizzati e una particolare attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche”.

Il progetto di riqualificazione è incentrato sulla conservazione dell’impianto originario della piazza con il mantenimento delle aiuole, dei camminamenti e dei due monumenti con panca a forma ottagonale che, originariamente, fungevano da supporto all’illuminazione pubblica.
Le cordonature esistenti, completamente deteriorate, saranno sostituite con delle copie coerenti con quelle originali; inoltre, saranno create delle fasce perimetrali con ghiaia aventi funzione drenante.
Le restanti porzioni dei percorsi, invece, saranno realizzati con una pavimentazione con finitura a graniglia chiara. L’attuale sede stradale in asfalto che corre davanti alla scuola elementare sarà eliminata così da garantire la complanarità della piazza.
È prevista anche una pavimentazione con lastre di pietra lungo il muro perimetrale della scuola allo scopo di proteggere i rifugi bellici interrati e l’installazione di apposita cartellonistica che ne segnali  l’ubicazione e racconti la storia della piazza.
L’illuminazione sarà interamente a led e in uno stile classico coerente con il contesto. Saranno inoltre installati proiettori a scopo decorativo incassati nella pavimentazione adiacente le panche monumentali. Per quanto riguarda l’arredo urbano, ormai deteriorato, sarà sostituito con nuovi elementi coerenti con il contesto: panchine in legno e ghisa, fontanella in ghisa e cestini in acciaio zincato.  Le alberature esistenti saranno mantenute ad eccezione degli arbusti che creano difficoltà nel mantenimento della pulizia e del decoro oltre a ostacolare la percezione visiva della piazza. Saranno rimosse le essenze che versano in un cattivo stato di conservazione e ne saranno piantate di nuove, in particolare platani, nell’area attualmente occupata dalla sede stradale. Le piante oggetto di rimozione saranno sostituite con palme nane e palme dattilifere in modo da ricreare le simmetrie originali della piazza. Sarà inoltre potenziato il sistema di videosorveglianza in modo da coprire l’intera area della piazza. Il progetto è stato realizzato in modo da abbattere totalmente le barriere architettoniche. Adesso, approvato il progetto, gli uffici si occuperanno degli adempimenti necessari per il reperimento delle risorse e per l’avvio del bando di gara per l’affidamento dei lavori. L’inizio dei lavori è previsto nel prossimo autunno.

Commenta: