Piombino – Il sindaco Francesco Ferrari chiarisce alcuni punti riguardo la proposta per la carica di presidente di Rimateria

“La proposta del nome di Francesco Pellati è frutto dell’analisi del suo curriculum. Pellati, come già abbiamo avuto modo di affermare, ha una lunga esperienza nella gestione aziendale ed è questo, oltre alla stima personale come uomo e come professionista, che ci ha portato alla proposta del suo nome. Proposta condivisa con gli assessori della mia Giunta che, prima di chiunque altro, lo hanno conosciuto e hanno potuto apprezzare le sue qualità. Se è vero che la sua esperienza non sia specificatamente nel settore ambientale, è altrettanto certo che le regole e le buone norme di gestione di un’azienda siano comuni a tutti i settori. Inoltre, anche questo è garanzia di assenza di conflitto d’interessi. A Rimateria serve un manager che sappia traghettare l’azienda fuori dalle difficoltà: Francesco Pellati sarà la persona giusta. Mi rammarico della reazione della Lega ma la valutazione che abbiamo fatto è puramente di merito e non politica. Sono sicuro che farà gli interessi dei cittadini nel guidare un’azienda in parte pubblica, fermo restando il no al raddoppio dei volumi di discarica”.

Commenta: