Piombino – IL DISASTRO RIMATERIA: ORA E’ IL MOMENTO DI TROVARE LE SOLUZIONI

Rifondazione Comunista scrive: Quando i problemi sono complessi e partono da lontano, si risolvono con soluzioni complesse. Apprendiamo di un’indagine della Procura della Repubblica di Livorno, sembra, per bancarotta fraudolenta, reato gravissimo. La dichiarazione di fallimento da parte del Tribunale, proprio in questi giorni, ha disposto anche l’interruzione di tutte le lavorazioni.

Allora, è evidente che di errori ne siano stati fatti molti, e gravi. E’ il momento di lavorare sulle soluzioni e sarebbe opportuno che alcuni smettessero di difendere un progetto fallito alla prova dei fatti, e che altri smettessero di affrontare la vicenda come se la chiusura fosse il punto di arrivo ideale o sufficiente. Il Ministero dell’ambiente è il soggetto competente ad effettuare le bonifiche, e la Regione è competente ad individuare i responsabili dell’inquinamento e ad ordinare le misure urgenti per salvaguardare l’ambiente con le azioni urgenti di messa in sicurezza. Ciò significa che se non fosse possibile ottenere, dai soggetti ritenuti responsabili degli inquinamenti, gli interventi necessari le pubbliche amministrazioni devono farsi carico delle azioni indispensabili a mettere in sicurezza il sito delle discariche piombinesi. Facciano un decreto legge per ragioni di necessità e urgenza, e dispongano subito tutte le debite operazioni. E’ lo Stato il soggetto deputato a tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini. Non possiamo aspettarcelo da un privato.

Commenta: