Piombino – Il Centro Giovani ricorda De Andrè nel ventennale della sua morte Nell’occasione intitolazione della sala prove a Toni Sodsu

Una serata all’insegna dell’arte e della musica per festeggiare i dieci dall’intitolazione del Centro Giovani a Fabrizio de Andrè, a venti anni dalla scomparsa del celebre cantautore. L’iniziativa, organizzata dal Centro Giovani del Comune e dalla cooperativa “Il granaio” che gestisce la struttura, si svolgerà venerdì 19 aprile alle 21.
Il programma della serata sarà pertanto all’insegna della musica di De Andrè con i musicisti Lisa Cini ed Emiliano Pasquinucci che suoneranno brani tratti dall’album “Le Nuvole”, intervallati dalla spiegazione, da parte della scenografa Cinzia Bartalini, di alcuni quadri che richiamano il tema della serata. L’accostamento tra musica e pittura sarà particolarmente suggestivo ed evocativo: “I testi che abbiamo scelto ci richiamano le spettacolari nuvole dipinte da J. Constable, pittore paesaggista del Romanticismo inglese. L’artista e il musicista hanno la capacità di trasportarci in alto e farci volare tra le nuvole. A questa prima emozione che il testo ci suggerisce se ne accosta una seconda altrettanto evocativa, l’accostamento della tempesta fisica a quella dell’anima: “Certe volte ti avvisano con un rumore e la terra trema“, come nel Campo di grano con volo di corvi di Vincent Van Gogh.”
Nell’occasione l’amministrazione comunale ha deciso di prevedere anche un altro momento particolarmente importante, che sarà l’intitolazione della sala prove del Centro Giovani a Toni Soddu, il fonico e ingegnere del suono di fama internazionale scomparso nel giugno scorso per una malattia senza scampo.
““Toni è stato lo stage manager più importante d’Italia – afferma il sindaco Giuliani – e allo stesso tempo per noi è stato una figura altamente rappresentativa per la promozione della musica nella nostra città. Una persona semplice, sempre pronta a regalarti un sorriso, un grande professionista ma sempre molto umile.”
Nel corso della sua attività Toni Soddu ha effettuato infatti lavori di produzione, tra gli altri, per Francesco De Gregori, Giorgio Gaber con Il teatro canzone, Fabrizio De André; ha collaborato dal vivo con pressoché tutti i nomi più importante della scena pop e rock mondiale, da Peter Gabriel a Joe Cocker, passando per REM, Sting, Red Hot Chili Peppers, Bon Jovi, Metallica, Radiohead, Nick Cave e Bruce Springsteen.
Sotto la sua direzione sono stati realizzati alcuni dei più importanti eventi musicali dal vivo mai tenuti in Italia, da “Italia Loves Emilia” al Campovolo di Reggio Emilia, nel 2012, alle numerose edizioni del concertone del primo maggio a Roma dal 1990 fino all’ultima, senza dimenticare altre manifestazione di rilevanza nazionale come tutte le edizioni dell’Heineken Jammin’ Festival (dal ’98 al 2012), del Gods of Metal (dal 2001 al 2012), di Arezzo Wave (dal 2005 al 2013) e dell’ Days Festival.
A Piombino, città nella quale abitava, si è occupato del progetto di insonorizzazione della sala prove musicali e dell’auditori del Centro Giovani. E’ stato un importante riferimento in veste di consulente per l’acquisto della strumentazione e per l’organizzazione di eventi.
In occasione dei Campionati Europei di Nuoto in acque libere svoltisi nel 2012, ha curato il progetto relativamente all’installazione audio nelle zone all’interno delle quali si svolgeva questo evento.
Info: Ufficio Giovani tel. 0565/262500; mail: gsimoncini@comune.piombino.li.it

Commenta: