Grosseto – VIII° Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla

Anche Grosseto si colora di Lilla in occasione della Giornata Nazionale dedicata ai Disturbi dell’Alimentazione, da quest’anno riconosciuta ed istituzionalizzata con decreto ministeriale.
Ecco “Disturbi Alimentari in Pezzi … D’Autore”, l’evento organizzato da Perle Onlus e Banca Tema per il 13 marzo 2019.
Organizzata dall’Associazione Perle Onlus, con il patrocinio del Comune di Grosseto ed in collaborazione con la Banca Tema Terre Etrusche di Maremma e Tema Vita, che ospiterà la manifestazione nella Sala Mirto Marraccini in Corso Carducci nel Centro Storico di Grosseto, la Giornata prevede, il 13 marzo 2019, alle ore 17, una rassegna letteraria con ospiti gli autori di alcuni tra libri più significativi sul tema dei Disturbi Alimentari ed una Mostra Fotografica dal titolo “Deve Vincere la Vita” realizzata da Nadia Accetti, di Associazione DonnaDonna, con protagonisti degli scatti i rappresentanti delle istituzioni locali, dell’aeronautica, dell’esercito e del Polo Universitario Grossetano.
Questa è l’ottava edizione della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, dedicata al tema dei Disturbi Alimentari, ma è la prima edizione ad essere riconosciuta ed istituzionalizzata, con Decreto del Presidente dei Ministri dell’8 maggio 2018. La Giornata prende il nome dal simbolo, riconosciuto a livello mondiale, della lotta ai Disturbi Alimentari, e si configura all’interno dell’iniziativa #coloriamocidililla, che vedrà coinvolte tutte le associazioni e le realtà italiane che si occupano di Disturbi Alimentari, molte delle quali aderenti all’Associazione di secondo livello Consult@noi, di cui Perle è socia fondatrice.
La Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla.
L’iniziativa nasce da un padre, Stefano Tavilla, oggi presidente dell’Associazione di Familiari MiNutroDiVita con sede a Genova. La data scelta, il 15 marzo, risulta essere significativa perché in ricordo della morte di sua figlia Giulia, che ha perso la vita proprio il 15 marzo 2011 per complicanze dovute alla bulimia di cui soffriva, mentre era in lista d’attesa per il ricovero in una struttura dedicata.
Dal 2012 ad oggi la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla si è estesa in tutta Italia, fino a diventare simbolo non solo nazionale, ma mondiale, della lotta ai Disturbi Alimentari, passando da coinvolgere una singola Associazione fino a vedere coinvolte più di 100 Associazioni di familiari/ex pazienti aderenti a Consult@noi e realtà varie legate ai DA, con l’organizzazione di eventi di sensibilizzazione e informazione su tutto il territorio italiano nel corso della settimana comprendente il 15 marzo.
“La sensibilizzazione sui disturbi alimentari è oggi più che mai importante – spiegano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alle Politiche sociali Mirella Milli – e l’associazione Perle Onlus si dedica con dedizione a questo: lo fa con un’attività che dura tutto l’anno e che ha come momento di riflessione e confronto, anche con le istituzioni, la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla. Anche quest’anno l’Amministrazione comunale di Grosseto conferma il supporto a questa preziosa iniziativa, che ha un programma di rilievo”.
“Da molto tempo Banca Tema e Tema Vita sostengono e promuovono buone pratiche nel welfare. Giusta alimentazione e stili di vita adeguati – ha affermato il direttore generale di Banca Tema Fabio Becherini – sono elementi fondamentali per il benessere. Vogliamo rivolgere un ringraziamento a Perle Onlus e a tutte le Associazioni che portano un messaggio di speranza e vicinanza a chi si trova a vivere difficili situazioni di vita, come i disturbi alimentari. Nella consapevolezza che si può guarire e proprio per questo ci teniamo acollaborare con entusiasmo nel diffondere conoscenza e buone pratiche“
“Disturbi Alimentari in Pezzi … D’Autore”- La Rassegna Letteraria
Verranno presentati 5 tra i testi più interessanti dedicati al tema e interverranno gli autori di ciascuno di essi per parlarci del Disturbo Alimentare da punti di vista eterogenei, passando da quello più tecnico per finire a quello più intimista, raccontato da chi il Disturbo lo ha vissuto in prima persona.
Ci saranno:
– Leonardo Mendolicchio, medico psichiatra psicoanalista, direttore sanitario del Centro per la Cura Disturbi Alimentari Villa Miralago di Varese.
Il suo testo è “Prima di aprire bocca. Il corpo nel disagio contemporaneo tra disturbi alimentari, autolesionismo, identità di genere e dipendenze.” Editore: Guerini e Associati, e parte da un quesito:“Vi è una psicopatologia della vita quotidiana ai tempi della globalizzazione?”L’autore affronta tale quesito senza cadere in uno sforzo speculativo teorico o epistemologico, bensì incarnandosi nelle storie di ragazzi affetti da disturbi alimentari, oggi così diffusi. Il testo si compone dalla postfazione di Martina Colombari e della prefazione di Corrado Formigli.
– Maria Carla Martinuzzi, Medico Pediatra di Libera Scelta, vicepresidente dell’Associazione Perle Onlus.Il testo che presenterà è “Infinite sfumature di lilla. L’esperienza quasi unica della collaborazione tra il Centro Semiresidenziale Il Mandorlo e l’Associazione Perle”, Editore C&P Adver Effigi, scritto in collaborazione dai professionisti e volontari dell’Associazione Perle Onlus e dai professionisti del Centro Semiresidenziale Il Mandorlo.
Dalla motivazione che l’ha generata, all’effetto domino che l’ha condotta qui, questo libro racconta la nascita dell’Associazione Perle e il percorso che l’ha portata alla collaborazione con il Centro Disturbi del Comportamento Alimentare “Il Mandorlo”. Un percorso raccontato da una coralità di figure professionali in una molteplicità di punti di vista, che descrivono il Disturbo Alimentare attraverso l’attività terapeutica interna al Centro.
– Mariavittoria Strappafelci, scrittrice, ci presenta il suo testo “Il Digiuno Dell’anima: Una Storia Di Anoressia.” Editore: Kimerik, una vera e propria testimonianza del drammatico problema dell’anoressia e allo stesso tempo un esempio di speranza per tutti coloro che ne affrontano il suo terribile iter, a volte arrivando a ben più tragiche conseguenze.
– Sandra Zodiaco, scrittrice, counselor e tutor didattico, ci presenta “Oltre. Scoprirsi fragili: confessioni sul (mio) disturbo alimentare.” Editore: Liberodiscrivere associazione culturale edizioni Collana: Spazioautori
“Oltre.” è un percorso che mescola poesia, autobiografia e romanzo: un viaggio tra sensazioni, aspettative e consapevolezze di una ragazza poco più che adolescente, chesviluppa un rapporto conflittuale e disturbato con il cibo.
– Pamela Mele, autrice del testo “ImperfettaMente. Con le mie parole… sempre sulla tua strada #Ligabue”. Curatore: B.Pozzo Editore: Eracle. Collana: Adef
Dopo il suo primo libro “In felicità#34”, Pamela torna a parlare della sua anoressia in chiave più introspettiva facendo luce su quella che lei definisce la “dotazione di serie”, una sorta di bilancio tra fragilità e forza che rende ogni individuo unico e imperfettamente speciale.
Al termine dell’evento sarà possibile prendere parte alla cena sociale presso il TCE Europa in Via Bulgaria, 39 al costo di 20 euro. Parte del ricavato della cena sarà devoluto alla realizzazione dei progetti di sensibilizzazione, informazione e sostegno alla persona che Perle porta avanti da quindici anni esatti quest’anno.
La Mostra Fotografica, al termine dell’evento sarà spostata per giovedì 14 e venerdì 15 marzo presso i locali del Comune di Grosseto dove sarà ancora possibile visitarla gratuitamente.

Per info: associazioneperleonlus@gmail.com

Commenta: