Grosseto – Riapre la piscina di via Lago di Varano

Presto al via le attività dell’impianto.
La piscina di via Lago di Varano ha un nuovo gestore: l’Olimpic Nuoto Napoli si è aggiudicato il bando che prevede una convenzione ventennale per la conduzione della piscina.
L’apertura è prevista per i primi di ottobre, quando riprenderanno i corsi e le attività di nuoto libero. La nuova società ha dato la più completa disponibilità nel prendere contatti con le realtà del territorio, cercando di mantenere i rapporti che la scorsa gestione aveva intrapreso con associazioni ed organizzazioni. Questa volontà di garantire un servizio che rispetti le necessità degli utenti grossetani si evince dal fatto che non sono stati applicati aumenti sostanziali alle tariffe dello scorso anno.
Tanti sono i vantaggi sia per il Comune, che per i cittadini e gli amanti dello sport. La gestione continua dell’impianto permetterà non solo un risparmio in termini economici, ma darà anche alla nuova società il tempo e il modo di compiere lavori strutturali a lungo termine. Inoltre per cittadini e sportivi sarà presente un ampio ventaglio di convenzioni, tariffe agevolate e Servizi di pubblica utilità per incoraggiare l’attività sportiva rivolta ad adulti, bambini e persone con disabilità.
“L’assegnazione ventennale della piscina comporterà da subito risultati tangibili e concreti per tutti – dicono il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore allo sport Fabrizio Rossi – a partire da un risparmio di 180mila euro sulle spese annuali sull’utenza di cui si farà carico il gestore, a cui si aggiungeranno 50mila euro di canone annuale versato sempre dalla società che si farà ulteriormente carico di lavori di efficientamento energetico per un totale di 330mila euro. Il risparmio complessivo previsto per le casse del Comune ammonterà a circa 4 milioni e mezzo che verranno investiti dall’Amministrazione in progetti e opere visibili e concrete per i cittadini.”
Di strategica importanza sono state le scelte lungimiranti ed oculate, frutto di uno studio ben strutturato che ha visto l’impegno costante di sindaco, assessore, giunta e privati:
“Questo risultato è solo uno degli ultimi di una lunga serie di successi realizzati nell’ambito del progetto di Spending review improntata sul metodo ideato e realizzato dalla nostra giunta – afferma il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna-.Metodo che prevede l’istituzione di una Cabina di regia composta da amministratori e dirigenti con lo scopo di individuare una più efficiente gestione delle spese per poter liberare abbastanza risorse da incalanare in ulteriori investimenti per lavori sostanziali a favore della cittadinanza. Ringrazio tutte le realtà che hanno sinergicamente lavorato per giungere a quest’ottimo risultato: l’assessore allo sport Fabrizio Rossi, gli uffici comunali e l’Olimpic Nuoto Napoli.”
Oltre alle normali tariffe per l’ingresso libero o per gli abbonamenti ai corsi di nuoto o fitness, saranno presenti numerose convenzioni:
Sconti per le famiglie in caso di iscrizione di più membri della stessa.
Sconti per le Forze dell’Ordine e Forze Armate.
Verranno forniti gratuitamente servizi a 10 bambini a rischio indicati dai Servizi Sociali.
Verranno attivate convenzioni con le associazioni sportive del territorio per un interscambio tecnico e formativo per la crescita di atleti che possano affermarsi a livello nazionale.
Saranno sottoscritte convenzioni anche con le scuole, la cui attività verrà seguita da personale qualificato. Saranno avviati anche specifici progetti riservati all’attività natatoria in orario scolastico da offrire agli istituti didattici del territorio. L’obiettivo finale è quello di proporre il nuoto come attività che completa il programma curricolare.
Saranno organizzati tirocini gratuiti per la Formazione di Istruttori di Nuoto Assistenti Bagnanti in collaborazione con la Federazione Italiana Nuoto, coinvolgendo i ragazzi residenti nel Comune da inserire eventualmente nel mondo del lavoro.
Grande attenzione sarà rivolta alle persone con disabilità; verranno attivati corsi specifici rivolti al recupero funzionale o alla ginnastica in acqua, che saranno configurati in base al tipo di disabilità del soggetto (fisica/psichica), all’età e alla capacità di relazionarsi. I corsi avranno un numero di insegnanti, fiosoterapisti e psicologi adeguati agli utenti. Contestualmente verrà valorizzato l’approccio pedagogico dei corsi, volto allo sviluppo della coscienza di sé e delle possibilità di vivere attivamente nonostante l’handicap, raggiungendo la massima autonomia consentita.
L’impianto sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 23, il sabato dalle 7.30 alle 20 e la domenica dalle 7.30 alle 16.30. La struttura resterà fruibile anche nei giorni festivi del 6 gennaio, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno e 8 dicembre e sarà chiusa solo per un periodo di venti giorni durante il mese di agosto, un intervallo necessario per permettere gli interventi di manutenzione e gli interventi tecnici in generale.
L’Olimpic nasce come società sportiva nel 1986 e rappresenta una solida realtà nel settore da più di 30 anni; in ambito regionale è tra le due società più titolate delle ultime stagioni. La società conta 2500 iscritti, due impianti e più di 100 medaglie conquistate in ambito nazionale.

Commenta: