Roccastrada – Il Museo della Vite e del Vino diventa Porta del Parco ed accoglie i validatori Unesco

Venerdì 27 luglio tappa del tour Unesco nel Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane
Venerdì 27 luglio fa tappa a Roccastrada il tour dei validatori Unesco che stanno visitando il territorio del Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane per confermare la sua presenza fra i Geoparchi Unesco. Sul territorio roccastradino, gli operatori internazionali visiteranno il Museo della Vite e del Vino, nuova Porta del Parco e sede del punto di informazioni turistiche dell’ambito territoriale omogeneo Maremma Toscana – Area Nord e faranno una sosta gastronomica alla Sagra della Patata che animerà Roccastrada dal 27 al 29 luglio, prima di spostarsi a Montemassi.
“La visita periodica dei validatori Unesco – afferma Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada – sarà una nuova occasione per far conoscere l’attività di promozione svolta finora dai Comuni che fanno parte del Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane e per gettare le basi di nuove azioni di valorizzazione di quest’area. Queste conteranno sulla nuova sinergia avviata con l’ambito territorio Maremma Toscana – Area Nord, che unisce i sette Comuni compresi nel Parco oltre a Castiglione della Pescaia, e sugli strumenti che stiamo attivando coordinandoci anche con la Regione Toscana. Per quanto riguarda Roccastrada, siamo orgogliosi del riconoscimento per il nostro Museo della Vite e del Vino come nuova Porta del Parco, un valore aggiunto che si unisce alla presenza nella struttura, recentemente riqualificata dal Comune, del punto di informazioni turistiche dell’ambito territoriale omogeneo Maremma Toscana – Area Nord”.
Il programma della visita Unesco a Roccastrada. I validatori Unesco arriveranno a Roccastrada nel pomeriggio di venerdì 27 luglio e visiteranno la nuova Porta del Parco di Roccastrada presso il Museo della Vite e del Vino, dove incontreranno anche gli operatori coinvolti nel Piano di Azione per il Turismo Sostenibile previsto dalla CETS, Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette. Seguirà una degustazione dei prodotti della filiera locale etica e sostenibile DRAGO, Distretto Rurale Agricolo Gastronomico Organizzato, con l’opportunità di conoscere il progetto attivato da agricoltori e imprenditori privati e sostenuto dal Parco per recuperare e valorizzare i grani antichi, la loro molitura e trasformazione entro i confini del Parco creando prodotti di qualità e a basso impatto ambientale. L’iniziativa sarà accompagnata dai vini della Strada del Vino e dei Sapori del Monteregio di Massa Marittima. Seguirà, poi, una sosta alla Sagra della Patata, esempio di ecofesta attenta all’ambiente, prima di trasferirsi a Montemassi per visitare il sito archeologico e conoscere da vicino i progetti di valorizzazione del sito. La tappa roccastradina dei validatori Unesco si chiuderà alla Cantina Rocca di Montemassi, con visita alla tenuta, agli allevamenti di vacche maremmane, all’orto biologico locale, al vigneto e alla cantina, prima della cena finale a base di prodotti e sapori locali.

Commenta: