Roccastrada – Alta raccolta differenziata grazie alla comunità

[adrotate banner=”6″]

Il sindaco Limatola commenta i dati 2017 certificati ARRR che segnano un più 22 per cento rispetto al 2016
Roccastrada. “Un grande risultato di comunità, raggiunto grazie alla collaborazione di tutti i cittadini e che conferma la loro sensibilità per la tutela dell’ambiente attraverso una corretta gestione dei rifiuti. Dopo la riduzione della Tari del 5 per cento per utenze domestiche e non domestiche introdotta quest’anno, adesso vogliamo crescere ancora, non solo per migliorare l’ambiente ma anche per consentire ulteriori riduzioni della tariffa”. E’ quanto afferma Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada commentando i dati ufficiali della raccolta differenziata riferiti al 2017, diffusi dalla Regione Toscana e certificati dall’ARRR, Agenzia regionale recupero risorse, che vedono il Comune roccastradino a quota 62,60 per cento con un aumento di oltre 22 punti percentuali rispetto al 2016, dove il dato era al 40,27 per cento.
“Il dato certificato dall’ARRR – continua Limatola – registra nel nostro Comune l’aumento più alto in provincia di Grosseto nel 2017 rispetto al 2016 e assume ancora più valore se consideriamo che nel 2014, quando si è insediata questa amministrazione comunale, la percentuale di raccolta differenziata a Roccastrada era pari al 37,56 per cento. In questi anni abbiamo investito risorse ed energie per migliorare il sistema di raccolta insieme al gestore Sei Toscana e attivato numerose azioni per coinvolgere sempre di più cittadini e associazioni nella corretta gestione dei rifiuti. La riorganizzazione più forte è stata l’introduzione del porta a porta a Roccastrada, Ribolla e Sticciano Scalo e la nuova collocazione di cassonetti in tutti gli altri paesi e nelle aree più periferiche, mettendo tutta la comunità nelle condizioni di poter conferire i rifiuti in maniera differenziata. Il grande balzo in avanti è un risultato di tutti e ringrazio i cittadini per la loro preziosa collaborazione, che sarà sempre più fondamentale per raggiungere nuovi obiettivi”.
Il risultato di squadra viene sottolineato anche da Emiliano Rabazzi, assessore all’ambiente di Roccastrada. “La crescita della raccolta differenziata e dell’attenzione verso una risorsa importante come l’ambiente – afferma Rabazzi – è stata raggiunta grazie a un impegno collettivo che ha unito cittadini, imprese e associazioni con iniziative diverse: dal porta a porta all’utilizzo delle compostiere fino alle ecofeste che sono cresciute di anno in anno e oggi ogni sagra o festa organizzata sul nostro territorio differenzia i rifiuti e utilizza stoviglie in materiale biodegradabile. A questo si unisce il contatto costante dell’amministrazione comunale con Sei Toscana per monitorare il corretto conferimento, che presto sarà rafforzato con la figura dell’ispettore ambientale e l’installazione di telecamere. I dati molto positivi sono uno stimolo importante per continuare a lavorare in questa direzione, forti della grande sensibilità mostrata dalla nostra comunità, che ringrazio per quanto ha fatto e per quanto continuerà a fare”.

Commenta: