Roccastrada – Alla scoperta del Castello di Sassoforte insieme a FAI Grosseto

Domenica 10 giugno visita guidata con ritrovo alle ore 9.30 a Sassofortino.
Una visita guidata al Castello di Sassoforte per scoprire e riscoprire uno dei protagonisti principali del patrimonio storico nel comune di Roccastrada. L’appuntamento è in programma domenica 10 giugno, con ritrovo alle ore 9.30 a Sassofortino, ed è promosso dalla delegazione di Grosseto del Fai, Fondo ambiente italiano, in collaborazione con l’amministrazione comunale roccastradina. La partecipazione è aperta a tutti i cittadini ed è richiesto un contributo minimo, a partire da 5 euro, per sostenere le attività del Fai volte alla promozione e valorizzazione del patrimonio storico, paesaggistico e culturale italiano.
“La visita guidata al Castello di Sassoforte – afferma Emiliano Rabazzi, assessore alla cultura di Roccastrada – offrirà l’opportunità di far conoscere meglio e da vicino un luogo del nostro territorio che ha avuto un ruolo importante nella storia locale. Grazie alla rinnovata e preziosa collaborazione con la delegazione Fai di Grosseto, che ringrazio, potremo sostenere la scoperta e la riscoperta di un altro luogo suggestivo e particolare, come già avvenuto con altri protagonisti del patrimonio storico e culturale roccastradino. Partecipando alla giornata, inoltre, sarà possibile sostenere le attività del Fai e il suo impegno per recuperare e promuovere luoghi che rischiano di essere persi e di andare in rovina, come il Castello di Sassoforte, a cui anche il Comune di Roccastrada guarda con attenzione”.
Il programma. La visita inizierà alle ore 9.30 con il ritrovo a Sassofortino, nel parcheggio all’ingresso del Parco di Pietra, sotto i castagni alla fine di via dell’Orfanotrofio. I partecipanti, accompagnati da una guida ambientale messa a disposizione dal Comune di Roccastrada, passeranno in mezzo alle sculture del Parco, per poi proseguire verso il Castello di Sassoforte, dove è prevista anche una sosta con pranzo al sacco prima di rientrare a Sassofortino. Il percorso è lungo circa 8 chilometri, tra andata e ritorno, e non è necessario prenotare. E’ consigliabile indossare abiti e scarpe comode, possibilmente da trekking, ed è consigliato il K-way.
Il castello di Sassoforte si trova sull’omonimo massiccio che domina l’abitato di Sassofortino e sorse in epoca medievale come possesso della famiglia Aldobrandeschi, che lo mantenne fino alla prima metà del Trecento, quando passò sotto il controllo di Siena. I Senesi trasformarono, poi, il castello in villaggio, ma nel corso del Quattrocento versava già in rovina. Attualmente sono visibili diversi ruderi che ricordano l’importanza del castello in epoca medievale.

Commenta: