Rimigliano – LE UOVA DELLA CARETTA DOVREBBERO APRIRSI A PARTIRE DAL 30 LUGLIO

Era il 10 di giugno quando si accertò che una tartaruga aveva deposto le uova sull’arenile di Rimigliano. Da quel giorno sono arrivati una serie di episodi che stanno dimostrando quanto questi episodi stiano a cuore alla gente. Non sono certo mancati i volontari per assicurare una vigilanza continua notte e giorno per tutelare la migliore riuscita di questa covata. Inutile dire che la specie di tartaruga marina interessata è la caretta-caretta ovvero la stessa specie che lo scorso anno ha nidificato tra gli ombrelloni della spiaggia di Marina di Campo. Anche in quella occasione i piccoli sono riusciti tutti a entrare in acqua.
Ma in cosa consiste l’attività dei “protettori” delle uova. Oltre che assicurare l’incolumità delle uova da eventuali danni causati dall’uomo o da alcune specie di animali, ci si preoccupa di prendere la temperatura della sabbia per stabilire il giorno della schiusa. Dai calcoli fatti dal giorno della scoperta si può ipotizzare che l’evento dovrebbe verificarsi non prima del 30 di luglio e dal quel giorno ogni momento potrebbe essere quello buono.

Commenta: