Piombino – “Veloce come il vento”: film in Cittadella

Corse automobilistiche, accenti emiliani e conflitti familiari che trovano una risoluzione attraverso la passione di famiglia: sono solo alcuni degli ingredienti che compongono il film “Veloce come il vento” di Matteo Rovere, che sarà proiettato mercoledì 8 agosto alle 21,30 nell’ambito della rassegna “Cittadella del cinema”.
Liberamente ispirato alla vicenda personale del pilota di rally Carlo Capone e interpretato da Stefano Accorsi e Matilda De Angelis, ha fatto vincere il Donatello al suo protagonista.
Il film si iscrive in quella che viene definita la rinascita del cinema italiano. I dettagli realistici delle corse di auto, la veracità emiliana e la crudezza dei personaggi e della vita rendono Veloce come il vento una pellicola da vedere. Le riprese sono state effettuate sulle piste del campionato auto GT – a Imola, Matera, Roma e nei circuiti di Vallelunga, Imola, Monza e Mugello – e sia Accorsi che la De Angelis hanno guidato veramente le auto da rally che si vedono nel film. Accorsi guida una Peugeot 205 Turbo, prestata dal Musée de l’Aventure Peugeot di Sochaux, in Francia, e usata per alcune scene: è l’auto che nel 1985 e nel 1986 vinse il Campionato del mondo di rally. «Lo stunt-man e il consulente di Accorsi durante le riprese è stato Paolo Andreucci, nove volte campione italiano di rally e pilota ufficiale di Peugeot Sport Italia.
La Cittadella del cinema è organizzata da Teatro dell’Aglio in collaborazione con Comune di Piombino nell’ambito di Fusioni Piombino Festival.
Costo del biglietto 4 €, ridotto 3€

Commenta: