Piombino – Sanità. Potenziamento di ortopedia e medicina, apertura del reparto di psichiatria, proroga per il mantenimento del punto nascita L’assessore Saccardi fa il punto sulla situazione del presidio di Villamarina

Un punto sui servizi sanitari del territorio e sui presidi di Villamarina e di Cecina. Di questi temi si è parlato venerdì 27 luglio a Donoratico, presso la nuova sede legale della Sds Valli Etrusche, casa della salute, in un un incontro con l’assessore Stefania Saccardi.
All’incontro, richiesto dal sindaco di Piombino Massimo Giuliani, hanno partecipato oltre al sindaco di Piombino, l’assessore alla sanità Margherita Di Giorgi, la direttore generale dell’azienda Usl Nord Ovest Maria Teresa De Lauretis, il direttore sanitario Mauro Maccari, i consigliere regionali Gianni Anselmi e Francesco Gazzetti, e il presidente della Conferenza dei Sindaci Samuele Lippi, il sindaco di Castagneto Carducci Sandra Scarpellini e il presidente della provincia Alessandro Franchi.
Molte le questioni affrontate, dalle azioni previste per la diminuzione delle liste d’attesa, al Pronto Soccorso, punto nascita, potenziamento reparti di ortopedia e medicina a Piombino.
“Per quanto riguarda il presidio ospedaliero di Piombino – affermano Giuliani e Di Giorgi – abbiamo affrontato una serie di questioni a partire dalle liste di attesa. In tal senso l’assessore Saccardi ci ha riferito di aver chiesto al neo ministro della sanità Giulia Grillo uno sblocco delle assunzioni da parte del governo. Ha poi assicurato la volontà della Regione a impegnare parte dei 10 milioni destinati al piano di abbattimento delle liste di attesa per la specialistica e la diagnostica (con interventi sui sistemi di prenotazione, fissando i tempi massimi di attesa per le prestazioni ambulatoriali, analisi e monitoraggio periodico della situazione)”.
Si prevede anche la possibilità di aumentare l’orario in intramoenia dei personale medico.
Per quanto riguarda il pronto soccorso l’assessore regionale ha precisato che è partito lo studio di fattibilità sullo spostamento in ambienti più idonei del pronto soccorso dell’ospedale di Villamarina e ha dichiarato che farà intervenire l’azienda per risolvere i problemi basilari che riguardano l’attività ambulatoriale dell’ospedale.
A breve, inoltre, verrà bandito il concorso per primario di ortopedia a Piombino mentre quello per il primario di medicina è in fase di espletamento. Prevista poi tra non molto l’apertura del reparto di psichiatria a Villamarina .
“ In questo modo modo – concludono Giuliani e Di Giorgi – non saremo più costretti ad effettuare in altre strutture ospedaliere i ricoveri di pazienti del nostro territorio che necessitano di tale servizio”.
Infine per quanto riguarda Ostetricia e ginecologia – proseguono Giuliani e Di Giorgi – l’assessore regionale ha manifestato alcune ciriticità tra cui quella maggiore riguardante la difficoltà di reperire ginecologi.
Sul punto nascita, come richiesto esplicitamente dal sindaco, la Regione chiederà una proroga per il suo mantenimento a Villamarina.
In linea con il cronoprogramma già presentato la realizzazione della Casa della salute

Commenta: