Piombino – Il jazz popolare di Daniele Sepe chiude la rassegna al Rivellino

Si conclude domenica 29 luglio alle 21,30 al Rivellino “Piombino Jazz e altre note”, organizzato nell’ambito di “Fusioni Piombino Festival” da “Officine Sonore” sotto la direzione artistica di Marino Alberti con il sostegno del Comune di Piombino e di Fondazione Livorno.
A chiudere la rassegna, giunta alla sua XIV edizione, il concerto del quartetto di Daniele Sepe, sassofonista partenopeo, insieme a Tommy De Paola alle tastiere, Davide Costagliola al basso e Paolo Forlini alla batteria.
Il titolo del concerto e dell’ultimo album, “ A note spiegate”, richiama il nome di una serie di incontri che il sassofonista ha tenuto a Napoli per riconoscere emotivamente le tonalità del jazz, scale e strutture. Suoni quindi legati all’emotività dell’animo umano e alla naturalezza della musica, che torna alle origini di questo genere musicale. Tutto questo contaminato dalla cadenza napoletana, perché il dialetto e le origini si sentono anche musicalmente. A note spiegate è infatti un disco sulla musica improvvisata e non solo sul jazz, ma anche sulle musiche che hanno influenzato Sepe e lo hanno fatto crescere: Sonny Rollins ma anche Bob Marley, Charles Mingus, Led Zeppelin, Gato Barbieri, Jimi Hendrix, Frank Zappa.
Nella splendida cornice di Calamoresca inoltre, all’alba di domenica 29 a partire dalle 5 di mattina, sarà riproposto il “Risveglio in jazz”, presso il bar Gatta Rossa. Un momento magico da assaporare allo spuntare del sole con buona musica, a ingresso gratuito.
Per il concerto di Daniele Sepe 4th il costo del biglietto sarà invece di 15 euro (posto unico), ridotto 13 euro. Prevendite su eventimusicpool.it oppure ticketone.it, Boxofficetoscana.it. Possibile l’acquisto prevendita anche alla tabaccheria Magnani in piazza Gramsci.

Commenta: