Piombino – Il Golfo per due quarti gioca alla pari con Siena

I gialloblu, senza Persico e Iardella fermi ai box per motivi precauzionali, ben figurano alla prima uscita stagionale
di Stefanini Stefano
Contro una Mens Sana che si presenta al gran completo, con un organico fra i migliori della A2. Nel primo quarto i senesi schierano il miglior quintetto con Marino, Morais, Ranuzzi, Poletti e Pacer, i piombinesi partono con Procacci , Pedroni, Mazzantini, Bianchi e Fratto, l’avvio è di marca mensanina, Piombino crea buoni tira , ma la mano dei gialloblu è ancora un po’ freddina e i biancoverdi ne approfittano, imponendo la loro fisicità, con Ranuzzi, Poletti, con l’americano Pacer, che è troppo per un Fratto che ci prova ma non riesce a fermarlo, se non con i falli, si sentirà molto l’assenza di Persico, unico forse in grado di competere con i lunghi avversari. Ma i ragazzi di coach Andreazza mettono in campo tanta intensità e nel prosequio del quarto, con i canestri di Fratto (9 nel quarto), molto bello uno in entrata con canestro in reverse, Procacci, Bianchi e Pedroni si portano avanti a metà tempo e nel finale arrivano anche sul più quattro, 20 a 15, Siena ricuce nel finale grazie anche ad uno sfortunatissimo autocanestro dei gialloblu, 20 a 19. Nel secondo parziale Andreazza dà già molto spazio ai giovani, ad un quintetto iniziale che vede insieme in campo i due nuovi arrivati, Molteni e Riva, buoni segnali da loro, ma hanno sicuramente bisogno di tempo per integrarsi in squadra e adeguarsi ai ritmi della categoria, entrano anche Bazzano e Pistolesi, con Siena che continua ad appoggiare gran parte del suo gioco sui 208 cm di Pacer (14 punti nei primi due quarti) e continua a schierare i suoi migliori elementi, ma il punteggio rimane per 4 minuti sullo 0 a 0 e anche in questo quarto Piombino contiene la debordante superiorità fisica e tecnica degli avversari, Siena va sul più 7 (14 a 8), ma nel finale i gialloblu recuperano chiudendo con un solo punto di svantaggio, 15 a 16. Dopo la pausa negli spogliatoi, con Moretti che probabilmente scuote i suoi, Siena entra in campo con grande determinazione ed intensità, col quintetto migliore e con un Morais incontenibile (15 punti nel quarto), i gialloblu con in campo Molteni in regia, Pedroni, Mazzantini, Fratto e Riva, accusano pesantemente il colpo, arriva un parziale di 17 a 0, Andreazza nel finale di quarto riassetta un po’ il quintetto e a tratti riesce a contenere i senesi, ma è comunque un pesante 31 a 6. Trend che prosegue anche nel quarto finale con Piombino che perde lucidità, causa le poche rotazioni di qualità disponibili, anche Fratto deve arrendersi alla fatica e in pratica non gioca più, Siena allunga fino al 16 a 5, nel finale con i giovanissimi in campo, spazio anche per Mezzacapo, Piombino recupera, grazie ai canestri di Mazzantini (8 punti nel quarto), in difficoltà in precedenza, per la bravura e la fisicità dei suoi diretti avversari e Riva (7), finendo sotto di quattro, 22 a 18.
Molto soddisfatto coach Andreazza, per l’impegno dei ragazzi e per come in condizioni di difficoltà, per l’assenza di due titolarissimi, abbiano retto alla pari per 20 minuti contro una super squadra come la Mens Sana, quasi scontato, anche per il coach, il calo nella seconda parte.
Prossime amichevoli, sabato a Ponte Buggianese con Pistoia e mercoledì prossimo a San Miniato, primo vero test da cui aspettarsi risposte più attendibili.
Tabellino Golfo:Procacci 4, Pedroni 6, Mazzantini 14, Fratto 13, Bianchi 8, Riva 10, Molteni 2, Bazzano 2, Pistolesi, Mezzacapo. (Tiri da due 12/25 48%- Tiri da tre 6/22 27%- Tiri Liberi 16/23 70%)

Commenta: