Piombino – GLI ARCHIVI DA CUI TOGNARINI HA TRATTO IL SUO LIBRO SULLA TOSCANA IN ETÀ MODERNA

Abbiamo già detto che venerdì 19 alle 17,30 in sala consiliare, sarà presentato l’ultimo libro di Ivan Tognarini prima della “Toscana in età moderna fra Medici e Lorena”, un viaggio attraverso tre secoli di storia della Toscana, ripercorrendo le tappe del processo di formazione dello stato regionale toscano, il ruolo giocato da personaggi come Cosimo I dei Medici, la formazione di una “moderna” siderurgia con il potenziamento della Magona granducale.
Frutto di lunghi anni di lavoro e di ricerca, anche su terreni sperimentali, il volume di Tognarini raccoglie saggi dove si ritrovano profili di personaggi e studiosi poco noti o largamente trascurati: Vannoccio Biringucci, scienziato senese del 500, Aldo Mieli, studioso di rilievo internazionale perseguitato dal fascismo, Romualdo Cardarelli ed altri. Ricchi giacimenti documentari in grandi archivi italiani e stranieri, come Simancas, Kew (Londra), Parigi o Vaticano (ma anche i fondi e le carte di Firenze non sono di minore interesse) vengono segnalati o sottoposti ad un primo scandaglio, con risultati originali ed inediti.

Commenta: