Piombino – Frana piazza Bovio. Si lavora anche nel fine settimana per riaprire la spiaggia a breve

Consolidamento e messa in sicurezza della scarpata sopra la spiaggia di piazza Bovio. Dopo la prima fase dei lavori iniziati nel mese di aprile, che ha riguardato il distacco e la rimozione delle rocce fratturate di maggiori dimensioni, si avviano in questi giorni i lavori conclusivi con la posa in opera di reti di acciaio a protezione della costa.
In questa fase finale sarà necessario procedere alla realizzazione di picchetti profondi tre metri circa nella roccia. Un’operazione che produrrà necessariamente rumore difficile da contenere, perché originato dalla realizzazione di un foro con attrezzatura a rotopercussione.
“Un lavoro urgente e necessario sia per motivi di sicurezza – spiegano dall’ufficio tecnico del Comune – che per motivi di riduzione dei tempi di esecuzione delle operazioni, finalizzate alla riapertura ai bagnanti della spiaggetta di piazza Bovio entro un paio di settimane”.
Proprio per ridurre i tempi e concludere il prima possibile, la ditta che esegue i lavori è stata autorizzata a operare anche nei giorni di sabato 9 e domenica 10 giugno, con orario che va dalle 7,30 di mattina fino alle 18.
La situazione di piazza Bovio era emersa nel luglio scorso quando l’amministrazione comunale aveva dato incarico alla ditta Geo Alpi Italiana di Feltre, ditta specializzata in questo tipo di opere, di fare un’ispezione e bonifica della parete rocciosa sopra la spiaggia per una spesa di oltre 3mila euro. Dopo l’ intervento di “disgaggio” e di rimozione delle parti pericolanti, effettuato sopra una porzione laterale della spiaggia, erano emerse però nuove criticità sulla struttura muraria sovrastante quella parte di litorale, con rischio di possibili cadute di pietre. Per garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica, i Lavori Pubblici avevano interdetto la fruizione della spiaggia, con una ulteriore transennatura dell’area demaniale, anche lato mare, e con l’apposizione della segnaletica di pericolo.
Con il completamento dell’intervento attuale si prevede la risoluzione del problema.
L’amministrazione comunale si scusa per il disagio che potrà essere causato dal rumore dei lavori nei giorni di sabato e domenica ma l’obiettivo è appunto quello di restituire al più presto una delle spiagge più frequentate della costa urbana a cittadini e turisti.

Commenta: