Piombino – ECOBALLA DI RIFIUTI IN MARE. IL RECUPERO HA SCONGIURATO RISCHI AMBIENTALI

Nei giorni scorsi un’operazione congiunta tra il Comune di Piombino e la Capitaneria di porto ha evitato un possibile rischio ambientale per un’ecoballa finita non si sa come in mare. L’ecoballa dispersa in mare, lungo la Costa Est si era incastrata sulla scogliera di fronte alla struttura balneare Baia Etrusca. Un rifiuto a forte rischio di rottura con rilascio in mare di prodotti derivati da rifiuti, prevalentemente combustibile da rifiuti (CDR).
Una situazione di forte pericolosità che ha reso necessaria l’attivazione di complesse procedure di recupero del rifiuto. Sono intervenute prima due motovedette della Capitaneria e quindi un mezzo della ditta Permare. L’intervento è terminato alle ore 22 con la rimozione dell’ecoballa, caricata su uno dei mezzi della ditta e poi resa disponibile alle autorità di controllo per le successive indagini. “Nei prossimi giorni – ha commentato Maurizio Poli, dirigente del servizio demanio e ambiente – le autorità di controllo svolgeranno anche delle analisi sull’ecoballa, raccogliendo tutti gli elementi di indagine necessari per risalire ai responsabili dell’accaduto, ai quali saranno rimessi i costi dell’intervento.

Commenta: