Piombino – Dialogando con le zone. Iniziativa educazione e scuola della Regione

Con l’obiettivo di sostenere il sistema territoriale e le sue capacità progettuali, incrementando il dialogo tra tutte le componenti per ottenere una sempre maggior efficacia degli interventi, la Regione Toscana ha organizzato il 28 maggio a Piombino, palazzo Appiani, il quinto di una serie di sei seminari dislocati nelle zone educative della Toscana, dedicato alle strutture tecniche delle conferenze zonali della Val di Cornia, Colline metallifere, Colline Albegna, grossetana, Amiata grossetana, Elba.
All’ordine del giorno le tematiche relative alla programmazione educazione scuola, in analogia a quanto già realizzato sulle tematiche dell’infanzia.
I destinatari sono stati dunque i componenti degli organismi di coordinamento zonali educazione e scuola, ampliando anche ai componenti delle strutture di supporto tecnico organizzativo zonali.
Il seminario è stato un’occasione di confronto, a partire dalla riflessione sul ruolo fondamentale delle Conferenze zonali e dei loro organismi di coordinamento educazione e scuola, sulle novità della programmazione territoriale 2018/2019 con una particolare attenzione alle fonti informative, al reperimento dei dati e alle loro possibilità di proficuo utilizzo come base del processo decisionale locale.
Presenti al seminario rappresentanti della Regione e l’assessore alla pubblica istruzione del Comune di Piombino, in rappresentanza della Val di Cornia, che ha sottolineato l’importanza di iniziative come questa e ha ringraziato la Regione per aver scelto Piombino come sede per lo svolgimento del seminario.
“Iniziative come queste – ha detto l’assessore – consentono alle conferenze zonali e a tutti gli operatori del settore pubblico e privato di promuovere e di approfondire percorsi di sviluppo sensoriale, culturale e formativo dei nostri alunni e del nostro sistema scolastico.”

Commenta: