Piombino – Dalla camera oscura all’immagine. Un laboratorio per conoscere la fotografia stenopeica

“Civico 64 collettivo fotografico” in collaborazione con l’Archivio storico della Città di Piombino Ivan Tognarini organizzano venerdì 9 agosto una giornata alla scoperta della fotografia stenopeica rivolta a bambini e ragazzi dai 10 anni in su.
L’incontro è volto a presentare un antico metodo di produzione dell’immagine, la fotografia stenopeica appunto, ad un pubblico giovane che verrà coinvolto nella costruzione della “macchina fotografica”, nello scatto della fotografia e nello sviluppo della stessa.
Il programma della giornata è suddiviso in tre parti: la costruzione della camera in cui ogni partecipante sarà guidato nella costruzione della camera fotografica e verrà illustrata la tecnica stenopeica, con cenni alla storia della fotografia, scatto delle fotografie e infine sviluppo e passaggio da negativo a positivo e allestimento di una piccola esposizione.
La mattina dalle ore 10:00 verrà allestito in Piazza del Consiglio dei Bambini e delle Bambine della città di Piombino uno spazio attrezzato per la costruzione delle scatole fotografiche. La camera oscura verrà allestita all’interno dell’Archivio storico: con una lampada rossa, ed assenza di altra luce, verranno caricate le scatole con carta fotosensibile.
Al secondo piano dell’archivio, in un locale oscurato, verrà realizzata una stanza stenopeica e si proietterà l’immagine esterna su un pannello bianco.
Le attività riprenderanno il pomeriggio con scatti e sviluppo delle carte sensibili con l’ausilio di elementi chimici non nocivi. In seguito, dopo asciugatura all’aria, le immagini verranno positivizzate con l’ausilio dell’ingranditore, infine verrà allestita una mostra temporanea dei lavori realizzati.
Parlare di fotografia antica , in un mondo che oggi utilizza supporti come cellulari e tablet, è un modo per affrontare in maniera interdisciplinare il mondo dell’immagine: fisica, chimica, scienze e pittura sono alcune tra le materie coinvolte nella fotografia stenopeica. Già menzionato da Leonardo da Vinci nei Codici, il foro stenopeico è un modo per avvicinare ed incuriosire i giovani alla fotografia e stimolare la loro inventiva e manualità.

Commenta: