Piombino – Bollette acqua. Fino al 22 giugno le domande per le agevolazioni tariffarie

C’è tempo fino al 22 giugno prossimo per richiedere gli sgravi sulle bollette dell’acqua. E’ in pubblicazione infatti dal 21 maggio scorso l’avviso pubblico che consente la formazione di un elenco di cittadini ammessi a concorrere alla concessione del beneficio dell’agevolazione tariffaria, come previsto dalle deliberazioni dell’Autorità Idrica Toscana del 2016.
Per il 2018, le risorse destinate da Ait al nostro Comune per le agevolazioni sono pari a 33.567,71, di poco inferiore alla cifra del 2017 che era pari 34.389 euro.
Per fare domanda è necessario avere un valore ISEE per nucleo familiare fino a 9700 euro; essere residenti nel comune di Piombino, non avere situazioni di morosità con il gestore Asa, avere le ricevute delle bollette intestate al richiedente. Per i nuclei familiari caso in cui le bollette siano intestate ad altra persona, sarà necessaria una dichiarazione dell’intestatario delle bollette con la quale si dichiara che il pagamento è effettuato da colui che richiede il contributo.
Il contributo da concedersi sarà compreso percentualmente tra l’importo minimo del beneficio nella misura di 1/3 dell’importo annuale del consumo e l’importo massimo del 100% del medesimo costo. Il contributo verrà assegnato ai cittadini richiedenti e che ne hanno diritto fino all’esaurimento della risorsa disponibile in base all’Isee crescente.
Nel caso di bollette condominiali, il richiedente può presentare una dichiarazione dell’amministratore di condominio che attesti la quota pagata. L’istanza deve essere inviata compilando i moduli appositamente predisposti dal Comune di Piombino mediante raccomandata A/R (non farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante) entro le ore 13 del 22 giugno 2018.
“Nel contesto degli interventi previsti dall’amministrazione comunale abbiamo rinnovato anche quest’anno la possibilità di questo bonus per le famiglie in difficoltà economica – afferma l’assessore alle politiche sociali Margherita Di Giorgi – Siamo convinti di aver fatto una scelta importante, con l’obiettivo di venire incontro alle molte richieste che pervengono ai nostri uffici per la crisi economica purtroppo ancora presente.”
Dalla pubblicazione dell’avviso a oggi l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune ha già consegnato circa 450 moduli per la domanda e il quartiere Porta a Terra Desco un altro centinaio. Il modulo è scaricabile anche dal sito internet www.comune.piombino.li.it sul portale della Trasparenza cliccando su Bandi – Avvisi Pubblici.

Commenta: