Piombino – Al via i trattamenti antizanzare

Sono iniziate in questi giorni le attività di disinfestazione antizanzare nel territorio comunale ad opera della ditta Ekosis di Piombino, incaricata dal Comune.
I trattamenti utilizzati saranno di due tipi, la disinfestazione sulle zanzare adulte e quello antilarvale.
Per il primo, che verrà effettuato nei tombini, caditoie, aree pubbliche e private, viene usato un insetticida formulato a base di acqua, qualificato come L.E.I. (Low Enviromental Impact) ovvero a basso impatto ambientale. Un insetticida che può essere utilizzato anche sul verde ornamentale e che non è nocivo per gli animali domestici. Nonostante questo ci sono alcune raccomandazioni da seguire durante il trattamento: non lasciare abiti appesi lato strada, chiudere le finestre durante il trattaemento, tenere eventuali animali domestici nelle abitazione per le due ore successive al trattamento rimuovendo le loro ciotole.
Il programma, iniziato mercoledì 6 giugno con la disinfestazione delle zone di via Gori, via Salgari, Casette Minime, via del Cimitero, Macelli, viale del porto, via Pacinotti, via del Chiassatello, via Fucini, via Torino, piazza Dante, via Trento e Trieste, via Fiume, via della Repubblica, piazza Costituzione, loc. Tolla Alta, via Roma, via Colombo, via M. Polo, via Vespucci, via Buozzi, via Portovecchio, via Landi, via Pisa, via Cavallotti, via della Resistenza, viale Michelangelo, via Modigliani, via De Sanctis, piazza A. Moro, via Don Minzoni, via X Settembre, via 2 giugno, si svolgerà in orario notturno da mezzanotte fino alle 6 di mattina, secondo il seguente calendario:
venerdì 8 giugno saranno trattate le zone di via Pascoli, via Senni, via L. da Vinci, piazza Manzoni, via della Fortezza, Cittadella, via dell’Ospedale, via del Popolo, via Medaglie d’Oro, loc. San Rocco, Loc. Montemazzano, lo. Casone alla Sughera, via Lerario, via B. Croce, via M. Toni, viale Matteotti, via Amendola, lungomare Marconi, Loc. San Quirico, via Fermi, via Forlanini, via Cavalleggeri, via Salivoli e Vallone, loc. Falcone, loca. Colamta e Bocca di Cornia (ss. 398)
Mercoledì 13 giugno le aree extraurbane di Torre Mozza, Guinzane, Franciana, Sdriscia, Riotorto, Poggetto, Cotone, Asca, Fiorentina, zona discarica Poggio ai Venti, Populonia stazione, Baratti, strada per Populonia Alta.
Il trattamento antilarvale, che è in corso in questi giorni fino a sabato 9 giugno, interviene invece nei ristagni d’acqua, canali ed altro e non comporta nessun problema per l’uomo e gli animali domestici.
E’ importante comunque adottare comportamenti corretti per prevenire la formazione di focolai di zanzare. Ogni singolo cittadino può essere parte attiva di questa azione di contenimento, prestando attenzione a semplici norme igieniche all’interno della propria casa, su balconi e
terrazzi, nei giardini privati e condominiali. Piccole abitudini quotidiane che ci aiuteranno a liberarci dalle fastidiosissime punture estive. E’ importante ad esempio evitare il ristagno d’acqua, anche in modeste quantità, non lasciare all’aperto recipienti e oggetti che possano contenere acqua piovana, controllare periodicamente che grondaie, condutture, caditoie e tombini non siano otturati, mantenendoli sempre efficienti, sostituire ogni due giorni l’acqua nei serbatoi di raccolta e nei sottovasi, pulire regolarmente l’acqua di vasche e fontane, evitando l’accumulo di detriti in putrefazione. E’ utile la presenza di pesci rossi, che si nutrono di larve.

Commenta: