Piombino – AFERPI: INCONTRO IN REGIONE SU PIANO INDUSTRIALE E TUTELE PER I LAVORATORI

Nuovo incontro martedì mattina in Regione con il presidente Rossi per un aggiornamento sulla vertenza Aferpi e Piombino Logistics. Hanno partecipato il sindaco Massimo Giuliani, il consigliere regionale Gianni Anselmi, le organizzazioni sindacali Film-Fiom-Uilm e i coordinatori delle Rsu dell’azienda. Un’occasione per fare il punto sulle criticità ancora esistenti rispetto alle linee di indirizzo presentate dalla società indiana JSW, che saranno affrontate quanto prima in una nuova convocazione al Mise a Roma insieme al ministero del Lavoro, alla quale sono invitati nuovamente Comune, Regione e organizzazioni sindacali.

Il sindaco afferma: “Le nostre richieste, rispetto alle linee progettuali presentate da Jindal sono quelle di un accorciamento dei tempi delle demolizioni e della realizzazione dei forni elettrici per il rispetto dell’ambiente e per favorire una maggiore occupazione sin da subito.”
Le linee di indirizzo presentate da Jindal prevedono la ripartenza dei tre laminatoi sin da subito ed entro il 2020 lo studio e la progettazione di due forni elettrici, parallelamente alla demolizione degli impianti. La costruzione dei forni e la realizzazione di un ulteriore treno di laminazione sono previsti in una seconda fase, a partire dal 2020. L’altro aspetto importante per il sindaco ed i sindacati è quello dell’occupazione. Il sindaco ha concluso: “Per noi è fondamentale l’impegno a garantire l’occupazione di tutti i lavoratori. Nel corso della riunione è emersa la questione degli ammortizzatori e la necessità di provvedere ad un rifinanziamento dei diversi strumenti che consentono la copertura e il valore economico degli ammortizzatori sociali per tutti i lavoratori del sito industriale.”

Commenta: