Grosseto – La storia dei Grifoni d’Oro raccolta in un libro

Il volume sarà presentato il 5 agosto nella chiostra della Proloco.
Sarà presentato domenica 5 agosto alle ore 21, da Giancarlo Capecchi, nella chiostra della Proloco, in una serata aperta a tutta la cittadinanza, il libro “La storia dei Grifoni”, che ripercorre i 60 anni del premio “Grifone d’Oro”, istituito nel 1958 dalla Proloco di Grosseto per rendere merito a quelle persone, associazioni, enti o imprese che si sono distinte nel nostro territorio o ad esso hanno dato lustro al di là dei confini locali.
Il volume è stato redatto dal presidente della Proloco di Grosseto, dottor Umberto Carini, che, insieme al giornalista e membro del consiglio direttivo dell’Associazione Rossano Marzocchi, ha messo insieme i tasselli di oltre mezzo secolo di storia del massimo riconoscimento cittadino e, al tempo stesso, di un importante scorcio di storia locale.
Il libro, impreziosito dall’introduzione del Sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e pubblicato da Innocenti Editore, raccoglie immagini storiche, articoli e ritagli di giornale dell’epoca, oltre naturalmente alle motivazioni che, anno dopo anno, hanno scandito le ragioni del premio stesso.
Sfogliare le pagine de “La Storia dei Grifoni” vuol dire ripercorrere la nostra storia locale, a partire dal 1958, quando il premio venne assegnato a Ferdinando Innocenti, l’inventore degli omonimi tubi e della Lambretta, che aveva fatto un’importante donazione alla città di Grosseto per la costruzione dell’ospedale cittadino, passando per gli scrittori Luciano Bianciardi e Carlo Cassola, fino alla campionessa di windsurf Alessandra Sensini, e giungendo infine, quest’anno, al pianista e maestro Antonio Di Cristofano, a cui sarà consegnato il “Grifone d’Oro”, come consuetudine, la notte del prossimo 10 agosto.

Commenta: