Grosseto – La città visibile rende omaggio a Andrea Pazienza

Il programma di sabato 16 giugno: alla Stazione Duchamp la mostra sul disegnatore
In centro la Notte visibile della cultura organizzata da Confcommercio e Ccn
La città visibile rende omaggio al disegnatore Andrea Pazienza. Nel giorno del trentennale della morte, avvenuta il 16 giugno 1988, la manifestazione d’arte e di animazione culturale urbana di Fondazione Grosseto Cultura dedica al grande fumettista italiano una giornata alla Stazione Duchamp in piazza Dante, “Mai come ora serve pazienza”, nell’ambito della rassegna “Il lavoro culturale”. L’appuntamento è per sabato 16 giugno alle 18 con l’inaugurazione della mostra, che sarà accompagnata da una lettura di brani di Pazienza recitata dall’attore Mirio Tozzini. La mostra resterà aperta al pubblico fino a mezzanotte. E sarà una mostra davvero speciale: allo stand della Stazione Duchamp sarà esposta una serie di opere in prima edizione provenienti dalla collezione privata di Gianmarco Bragagni (Gipo), ma non solo, perché chiunque potrà portare in piazza le proprie opere di Pazienza, condividendone la bellezza. In piazza Dante, fino a domenica 17 giugno, resteranno esposti gli stand dedicati a enti, associazioni e operatori locali: Fondazione Grosseto Cultura, Biblioteca Chelliana, Fondazione Bianciardi, Istituto Gramsci, TartAmare, Insieme, Jacaranda, Collegio dei geometri, Maremma Magazine, Rete antidiscriminazione e Polo scolastico Bianciardi. Ultimi giorni anche per visitare il resto delle mostre. A Clarisse Arte, in via Vinzaglio, resta aperta al pubblico (dalle 16 alle 19) la rassegna “Proposte alt(r)e e malpensanti”: la mostra fotografica “Alfabeti urbani, le parole della città” con i lavori promossi da uno dei laboratori di Città visibile, “Cap58100-Piazze nuove” con le idee di città per reinventare i luoghi dell’incontro, “Solitudini urbane” con i dipinti della collezione Tarquini, la proiezione in loop del documentario “Tirar su una città non è cantare una canzone” di Luigi Zannetti per il progetto di Isgrec e Ance, e i manifesti di tutte le edizioni di Città visibile, dal 2008 al 2017. E nel centro storico sabato 16 giugno sarà anche La notte visibile della cultura, organizzata da Confcommercio Grosseto con il Centro commerciale naturale. La città visibile è una manifestazione realizzata con il Comune di Grosseto, la partnership con l’Istituzione Le Mura e il sostegno del Consorzio tutela vini Maremma Toscana, Artex, Confartigianato, Cna, Confcommercio, Centro commerciale naturale e Sistema.

Commenta: