Follonica – Ispettori ambientali: tolleranza zero per chi sporca o getta i rifiuti in strada

Tolleranza zero contro chi sporca o getta i rifiuti in strada, grazie al servizio degli ispettori ambientali che nel periodo estivo viene intensificato.
Tolleranza zero contro chi sporca o getta i rifiuti in strada. Sono già una ventina dall’inizio dell’estate, le ultime fatte anche questa mattina, le multe comminate dagli ispettori ambientali di Sei Toscana contro cittadini che non differenziano o che gettano i sacchi dei rifiuti a terra.
“Putroppo in molti casi – afferma l’assessora all’ambiente Mirjam Giorgieri – troviamo un assoluto rifiuto a differenziare: non solo persone che sbagliano, ma, a quanto riportato dagli ispettori ambientali, spesso la risposta è: sono in ferie e non voglio preoccuparmi di dividere i rifiuti”.
È stato proprio il comune di Follonica il primo a richiedere e istituire la figura dell’ispettore ambientale, un servizio che si intensifica nel periodo estivo con l’aumento della popolazione.
“I primi tempi – continua l’assessora – queste figure sono state utilizzate per informare i cittadini, per ammonirli in caso di errore; ora però gli ispettori elevano le sanzioni che vanno dai 50 ai 150 euro”.
Gli ispettori controllano soprattutto le zone più critiche, il centro di Follonica e i quartieri di Salciaina e Pratoranieri, attendendo i cittadini ai cassonetti e, nei giorni scorsi, hanno anche aperto i sacchetti della differenziata.
“Quello che non capisco – conclude la Giorgieri – è lo scarso amore che certa gente ha per la città: i cittadini, ma anche i turisti ospiti, dovrebbero essere i primi a voler vivere in un luogo pulito e senza rifiuti per strada”.

Commenta: