Follonica – Farmacia comunale: un utile di 180.000 euro da utilizzare per fini sociali

Bilancio delle farmacie comunali: il consuntivo 2017 chiuso con un utile netto di oltre 180 mila euro, da utilizzare per fini sociali – prosegue Benini. Numeri importanti e fortemente in crescita per le due farmacie follonichesi, che in 4 anni hanno quadruplicato gli utili !
“Mai prima d’ora dal 1975, da quando è stata aperta, ad oggi, la Farmacia comunale aveva avuto un utile di queste proporzioni”.
Il sindaco di Follonica Andrea Benini è soddisfatto del bilancio delle farmacie comunali, che chiudono il consuntivo 2017 con un utile netto di oltre 180 mila euro.
“Dai 58.000 euro del 2014 ai 90.000 del 2015, divenuti 120.000 nel 2016 e ben 160.000 del 2017; utili iimportanti, da utilizzare per fini sociali, che ci rendono molto soddisfatti – prosegue Benini.
” quando abbiamo aperto la seconda farmacia a Cassarello nessuno ci credeva davvero, e invece i numeri ci hanno dato ragione. Ad esclusione di un 15% che andrà in un fondo di riserva, tutto il resto verrà impiegato per fini sociali. Abbiamo già una lista: ogni guadagno dell’Azienda rappresenta un guadagno in termini di welfare per la città, un aumento degli utili si traduce in benefici per tutta la popolazione”.
Le due farmacie operano in maniera sinergica, sia in termini di acquisti che di gestione del personale, e questo ha consentito di raggiungere, per il 2017, un fatturato di oltre 3 milioni di euro. Intanto, roprio grazie a questo andamento positivo, nel corso del 2017 è stato estinto totalmente il finanziamento, richiesto a suo tempo, per l’apertura della sede di via Cassarello.p
“Così facendo, di fatto, abbiamo annullato la spesa per gli interessi, nei prossimi anni, sul bilancio di esercizio” , aggiunge il sindaco.
“Il compito della Farmacia comunale – afferma Stefano Bechi, presidente della seconda commissione – non è solo quello di erogare farmaci, ma di educare la popolazione alla salute ed ai corretti stili di vita; per questo motivo stiamo aumentando le giornate informative a tema (ad esempio su intolleranze e diabete). ”.
“Tra i servizi – prosegue Bechi – il sostegno alle organizzazioni di volontariato per la fornitura di farmaci a persone disagiate la misurazione gratuita della pressione, il servizio di elettrocardiografia e quello di analisi, l’holter pressorio e il pagamento dei ticket e prenotazione analisi. Con gli utili delle farmacie ad oggi abbiamo finanziato interventi molto importanti per la collettività, tra cui il progetto Follonica città cardioprotetta, che ha reso Follonica una città più sicura in termini di possibilità di intervento immediato su arresto cardiaco”.
Soddisfatto anche il vicesindaco, Andrea Pecorini, che ringrazia la direttrice Paola Fedeli, il Cda e tutto il personale per il lavoro svolto. ” La farmacia comunale di via Cassarello è ormai una realtà consolidata – dice Pecorini – che conta su una clientela affezionata e soddisfatta, merito indubbio di farmacisti e dipendenti professionali e disponibili”.

Commenta: