Castagneto Carducci – UNA CANTINA NELL’EX CAVA

Firmato e presentato questa mattina nella sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati, il protocollo d’intesa tra Regione Toscana, Comune di Castagneto Carducci e la Società Agricola Dievole per la realizzazione di una nuova cantina vinicola riqualificando una cava non più attiva da moltissimi anni. Interverranno il presidente della Regione, Enrico Rossi, il sindaco di Castagneto Carducci, Sandra Scarpellini, l’azionista principale del Gruppo, l’imprenditore argentino Alejandro Bulgheroni, e il general manager di Dievole Stefano Capurso.
La nuova cantina di Castagneto, progettata dallo studio Tori, sarà realizzata in un’area di 5.000 metri quadri all’interno dell’ex cava di Cariola, all’interno della Tenuta Le Colonne, proprietà della Dievole con un progetto edilizio, ambientale, produttivo fortemente rivolto al rispetto e alla sostenibilità dei valori ambientali e paesaggistici del contesto locale. Dal punto di vista paesaggistico la cava rappresenta la localizzazione meno invasiva tra quelle possibili, anche grazie ad un approccio progettuale che si integra con il contesto naturale. La struttura si svilupperà su tre livelli, con un tetto verde panoramico, i profumi della macchia mediterranea e uno scorcio sul mare. Nella parte più alta troveranno posto gli uffici, più sotto il piano di carico delle uve e in fondo l’ambiente dove i vini matureranno in botte.

Commenta: