Campiglia Marittima – In ultimazione il Progetto straordinario di riduzione del rischio idraulico del Fiume Cornia

Il Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa prosegue con gli interventi di messa in sicurezza del Fiume Cornia che, ad oggi sono stati quasi completati con il lotto 5, in località Roviccione nel Comune di Campiglia M.ma.
Il Consorzio circa 10 anni fa ha lavorato alla definizione di un progetto, per un intervento straordinario, che riuscisse ad eliminare il rischio di rottura arginale del fiume al fine di diminuire il rischio idraulico.
Il 5° Lotto, con un quadro economico totale di circa € 1.000.000,00 prevedeva l’affidamento ad una ditta appaltatrice esterna dei lavori principali consistenti in riallineamento delle quote in sommità arginale, allargamento dei camminamenti, rivestimento arginale con materiale flessibile e la realizzazione di alcuni lavori amministrazione diretta utilizzando i mezzi e la mono d’opera del Consorzio.
Le lavorazioni date in appalto sono state ufficialmente terminate a metà maggio mentre sono in fase di esecuzione quelle in amministrazione diretta consistenti nella realizzazione di due scogliere all’interno dell’alveo del Fiume per il ripristino di tratti puntuali interessati da cedimenti spondali importanti.
“Un intervento lungo e complesso – ha dichiarato il Presidente del Consorzio 5 Toscana Costa, Giancarlo Vallesi – che però sta già dando i suoi frutti e lo si è visto sino ad oggi in presenza, anche su questo territorio, di fenomeni climatici sempre più “straordinari”, benché ormai periodici. Gli argini del Cornia sono oggi tracimabili, ma non soggetti a rottura e rendono quindi tutta l’area tra i Comuni di Campiglia e Piombino più sicura e monitorabile”.

Commenta: