Campiglia Marittima – IN BIBLIOTECA, VENERDI 21 SETTEMBRE L’INCONTRO CON GLI AUTORI PARENTI E SCHIOPPA

Evento in concomitanza con il Bibliopride 2018 e la Giornata nazionale delle Biblioteche.
“Arrendersi mai” (ed. Effigi) e “Neuromotivazione” sono i titoli dei due libri che saranno presentati venerdì 21 settembre alle 21.30 nella saletta comunale “la Pira” di Venturina Terme con la partecipazione dei due rispettivi autori, Riccardo Parenti ed Emanuele Schioppa. Due testi e due autori diversi legati dal comune denominatore di quanto sia importante “crederci” in ogni aspetto della vita e in particolare nell’affrontare le difficoltà, in particolare la malattia. Sulla base di esperienze autobiografiche, nella serata si affronteranno i concetti di autostima, motivazione e di come promuovere queste capacità cognitive anche in situazioni di difficoltà, quali la malattia. L’incontro è organizzato dalla biblioteca comunale Renato Fucini, per il Comune di Campiglia Marittima parteciperà l’assessore alla cultura Jacopo Bertocchi. La presentazione si tiene in concomitanza del “Bibliopride 2018”, che avrà il suo culmine a Roma, sabato 22 settembre, con la settima edizione della Giornata nazionale delle biblioteche. In quest’ambito l’iniziativa della biblioteca di Venturina Terme è presente, insieme alle altre organizzate su tutto il territorio nazionale, all’indirizzo internet: http://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2018/eventi/
Gli autori
Riccardo Parenti. Nato a Prata, nel comune di Massa Marittima da una famiglia con antenati còrsi, oggi risiede a Follonica, quando non è impegnato in uno dei suoi tanti viaggi nel mondo che gli permettono di esprimere appieno il suo spirito libero e di essere sempre alla scoperta di nuove esperienze. Molto giovane quando gli viene diagnosticata una malattia terribile quale la sclerosi multipla. Il libro “Arrendersi mai” è il racconto della sua lotta quotidiana ma anche dei suoi successi, delle sue emozioni e dei suoi sentimenti. “Niente può bloccare la volontà di Riccardo di continuare a vivere come più desidera – si legge in una nota biografica – Così, pur tra mille difficoltà, prosegue nell’attraversamento dei continenti, scala il Machu Picchu con le stampelle, guada fiumi, s’infiamma per nuovi amori. Una testimonianza umana preziosa, la prova di quanto la volontà possa risultare importante nel contrasto all’avanzare del male fisico”.
Emanuele Schioppa. specialista in psicologia clinica e neuroscienze cognitive.

Commenta: