Campiglia Marittima – I CONCERTI DELLA PIEVE AL SANTUARIO DI FUCINAIA Il 25 luglio “Tres in unum – Traiettorie musicali del XXI secolo”

Tres in unum – Traiettorie musicali nel XXI secolo, è il titolo del prossimo e penultimo concerto della rassegna “I Concerti della Pieve” , secondo appuntamento “fuori sede” per conoscere i luoghi più suggestivi intorno a Campiglia, dopo il successo del concerto di giovedì scorso a Rocca San Silvestro. Lo scenario di questa nuova data di mercoledì 25 luglio sarà infatti il Santuario di Madonna di Fucinaia, una piccola chiesa sulla strada che porta da Campiglia a San Vincenzo legata alla tradizione mineraria del luogo. Tre gli interpreti della musica contemporanea che ascolteremo: Stefano Agostini (flauto), Miriam Sadun (violino) e Silvano Mazzoni (chitarra). In programma musiche di René Eespere, Willi Burkhard, Annette Kruisbrik, Massimo Buffetti, Laurent Boutros. In programma di René Eespere Tres in u num (che dà il titolo a tutto il concerto, del 2004), poi di Willi Burkhard la Serenade n° 3 op.71 per flauto e chitarra (1945), Praeludium und Lied, Romanza, Marsch. Di Annette Kruisbrik “Oasis” (1984). Di Massimo Buffetti “Come as u are” (2016). Di Laurent Boutros “Amasia” per violino e chitarra (1998). Infine ancora di René Eespere, Trivium (1993). Un concerto che accosta la dimensione spirituale di Eespere dalla lontana Estonia, l’evocazione di antiche melodie armene di Boutros, le vaghe atmosfere medioorientali dell’oladese Kruisbrik, la classicità novecentesca dello svizzero Burkhard, l’intensa dedica di Buffetti al viaggio dei migranti. Ancora una volta una proposta culturale di grande suggestione quella del direttore artistico Stefano Agostini, qui impegnato al flauto, che offre anche una chiave di riflessione sui temi che segnano la nostra società contemporanea.

Commenta: