Campiglia Marittima – FIERONE DEL 26 AGOSTO ANNULLATO: TROPPO ALTO IL RISCHIO

Appuntamento all’edizione del prossimo anno.
In questi giorni alla luce delle evoluzioni epidemiologiche in Val di Cornia, e più in generale in Toscana, e dopo aver a lungo riflettuto sul da farsi, l’Amministrazione Comunale di Campiglia ha deciso di rinviare al prossimo anno il tradizionale “Fierone” del 26 agosto.
Come afferma la sindaca in qualità di autorità sanitaria comunale, è una scelta discussa, certamente sofferta che però si è sentito in dovere di fare. Le nuove disposizioni governative e le nuove ordinanze regionali, quelle già emesse e quelle che a breve arriveranno, e che si aggiungono alla già consolidata Legge Gabrielli sulla sicurezza e i protocolli anti-Covid già in vigore da mesi, hanno messo in luce una serie di criticità organizzative, gestionali, economiche oltre che più in generale sulla fattibilità dell’evento che si sarebbe svolto sulle vie principali del centro di Venturina Terme. La sindaca evidenzia che i mesi che ci siamo lasciati alle spalle sono stati molto duri e quelli che ci apprestiamo ad affrontare sembrano non essere da meno, tra poche settimane avremo la riapertura delle scuole e per tutte le ragioni già premesse il rischio di innescare focolai e compromettere la ripresa dell’anno scolastico va assolutamente evitato. “Capisco che possa sorgere spontaneo il paragone tra gli eventi che si stanno organizzando tutt’ora ad esempio in altri comuni – spiega la sindaca Alberta Ticciati – ma ciascun Sindaco ha l’autonomia, oltre che il dovere, di scegliere, in qualità di autorità per la salute pubblica, ciò che ritiene più adeguato per la propria comunità. Colgo l’occasione per ringraziare salutare e far presente il mio dispiacere alle associazioni di categoria economiche e ai numerosi ambulanti che ogni anno affollano il nostro Fierone, dando loro appuntamento all’anno prossimo ed assumendomi la totale responsabilità di questa scelta, fatta nel solo interesse dei cittadini. Sono convinta che con attenzione, cautela e adeguatezza, presto potremo lasciarci alle spalle questo brutto incubo”.

Commenta: