Campiglia Marittima – DA TUTTA L’ITALIA A CAMPIGLIA PER DIVENTARE ACCOMPAGNATORI MTB

Successo del corso organizzato da Monte Calvi Trail con Amibike.

Ha ottenuto un ottimo successo il corso per Accompagnatori Mtb organizzato dall’associazione Monte Calvi Trail con il supporto tecnico Amibike, che ha preso avvio il 18 maggio con lezioni teoriche in videoconferenza per proseguire in presenza al teatro Concordi e con uscite sul territorio. L’avvio ha visto 38 partecipanti collegati dalle due zone in cui il corso si tiene in contemporanea: il Trentino e la Val di Cornia, binomio già di per sé che può rendere il nostro territorio orgoglioso dell’iniziativa per il prestigio ambientale e d’esperienza turistica dell’area “gemellata”. Il corso ha il patrocinio del Comune di Campiglia Marittima e ha una positiva ricaduta sia per le professionalità che va a formare dando una concreta prospettiva di lavoro a diverse persone tra cui giovani, sia per l’immediata presenza a Campiglia di corsisti e docenti che soggiornano nel centro storico e nelle sue vicinanze. Una ventina di persone, uomini e donne anche giovanissimi, che arrivano da tutta l’Italia e che approfondiscono a 360 gradi il mondo delle due ruote si sono ritrovati animando questo terzo fine settimana di maggio. Ad affiancare l’associazione Montecalvi Trail nella logistica e nell’ospitalità c’è l’Ente Valorizzazione Campiglia Marittima che, tra l’altro, sulla scorta dell’esperienza del “Ristorante a casa tua” ha fornito il pranzo del venerdì preparando nella sua sede attrezzata di piazza Mazzini, “L’osteria”, i pasti confezionati individualmente da consumare all’aperto con il necessario distanziamento previsto dalle norme anti Covid.
“Siamo soddisfatti di essere riusciti a organizzare il corso – dichiara il presidente di Monte Calvi Trail Maurizio Guerrini – ed abbiamo fatto tutto il possibile per agevolare la partecipazione destinando anche la somma che abbiamo dallo sconto come organizzatori per abbassare il costo di partecipazione di ogni partecipante” “La bici e il territorio sono la nostra passione – aggiunge – e il nostro scopo è poterla condividere in modo da trasformarla anche in un piccolo pezzetto di economia del luogo in cui viviamo, consapevoli delle sue grandi potenzialità e del bisogno di sviluppo e di crescita in un’ottica di sostenibilità ambientale. Un ringraziamento particolare va al residence il Castagno per il contributo e la disponibilità data in questo importante evento e agli altri fornitori, ristoranti la Tavernetta e il Pozzolungo, nonché l’Evc “.
Le guide di Amibike, compreso il direttore della scuola nazionale Gianni Barbieri, che hanno tenuto il corso, hanno parlato di un percorso sul territorio addirittura emozionante, Mtc aveva scelto itinerari che toccano Rocca San Silvestro, il Temperino, l’acquedotto ottocentesco e la fonte di Capattoli, il tutto super fotografato e apprezzato dai partecipanti che sono arrivati dal Piemonte e dalla Lombardia, ma che hanno stupito anche persone provenienti da più vicine zone della Toscana che per la prima volta scoprivano i “segreti” della zona. Nei quattro giorni di formazione, al termine dei quali ai partecipanti idonei sarà rilasciato  il brevetto di istruttore di 1° e 2° livello CSI – Centro Sportivo Italiano – Coni per Accompagnatori di Mountain bike/ E-bike e Bici da Strada. Le materie trattate hanno spaziato in ambiti teorici e pratici finalizzati ad una preparazione completa. Si è trattato di fisiologia e alimentazione, primo soccorso, cartografia GPS, meccanica e riparazioni, posizionamento in bici e regolazioni, equipaggiamento, organizzazione e gestione problematiche, codice della strada, tutela assicurativa, tesseramenti, modalità operative, regole fiscali e associative, tecniche di guida per controllare la bici su tutti i terreni e situazioni.
E così commenta l’esperienza l’assessora la turismo del comune di Campiglia Marittima Stella Zannoni: “Nell’ultimo anno abbiamo parlato sempre di più turismo lento e outdoor. Sappiamo benissimo che è una delle tante potenzialità che offre il nostro territorio e i dati hanno dimostrato quanto sia importante questa tipologia di turismo. Crediamo che sia  fondamentale valorizzare ancora di più questo settore ed è per questo che serve la formazione”. “Questo corso – aggiunge Zannoni –  è l’inizio di un percorso, l’opportunità di creare figure professionali sul territorio e nuovi posti di lavoro. Desidero ringraziare la Monte Calvi Trail  per la perfetta organizzazione e la collaborazione con le associazioni e le aziende del nostro territorio”.

Commenta: