Bibbona – Wedding: prima celebrazione in location privata aderente al progetto

Un matrimonio su misura quello celebrato lo scorso fine settimana, sabato 25 settembre, nella locanda ‘L’Aioncino’, nel cuore della campagna bibbonese. La prima unione civile svolta fuori dalle istituzionali sedi comunali ed in linea con il percorso intrapreso dall’amministrazione comunale, sulla scia delle indicazioni dell’ambito turistico Costa degli Etruschi, in tema di ‘wedding’, un segmento turistico capace di promuovere il territorio e assecondare tutte le sue vocazioni. Un’apertura che il Comune di Bibbona aveva tradotto in una manifestazione d’interesse aperta alle strutture ricettive, agli stabilimenti balneari, edifici e ville di particolare valore storico, architettonico, ambientale, artistico o turistico e agriturismi, ai fini delle celebrazione di matrimoni e unioni civili. La risposta delle strutture non si è fatta attendere e così l’Assessore Monica Mansani ha celebrato il matrimonio all’interno di una struttura convenzionata e gli sposi hanno potuto scambiarsi le promesse in una location scelta da loro, in base ai gusti e preferenze personali.

Nei mesi scorsi, un tour internazionale di buyers ha visitato le strutture e le aziende del territorio dell’Ambito Turistico Costa degli Etruschi alla ricerca di nuovi luoghi dove organizzare matrimoni da favola e per promuovere il turismo wedding con l’obiettivo di offrire ai loro clienti una toscana diversa da quella classica conosciuta nel mondo, una Toscana che sia capace di offrire sia la campagna che il mare, con le spiagge e le scogliere, con panorami mozzafiato, romantici tramonti, luoghi suggestivi e ricchi di storia, ma anche con una cucina di pregio e con vini pregiati. Il territorio dell’Ambito Costa degli Etruschi ha tutte queste potenzialità e per questo si è deciso di puntare su questo nuovo settore del turismo che coinvolge tutte quelle attività che un matrimonio riesce a trainare per realizzare un giorno che sia indimenticabile per gli sposi e per gli ospiti.

Commenta: