Bibbona – Posizionate nuove fioriere nel Centro storico, tolleranza ‘zero’ verso gli atti vandalici

Continuano gli interventi di riqualificazione del centro storico di Bibbona: con la collocazione di 10 fioriere ed il completamento delle fasce pedonali con pavimentazione architettonica si è conclusa, infatti, la riqualificazione di via Vittorio Emanuele e dell’adiacente piazza Colombo.
L’amministrazione comunale, con la conclusione di questo intervento, conferma la propria attenzione al decoro urbano, finalizzato ad un’opera di rinnovo dell’arredo cittadino allo scopo di rendere il paese più accogliente.
“Stiamo investendo energie e risorse nella convinzione e consapevolezza che il nostro centro storico abbia un potenziale ancora da sviluppare – sottolinea il Sindaco, Massimo Fedeli – ed è nostra intenzione continuare sulla strada intrapresa per offrire un borgo accogliente, vivo e curato sia ai turisti che ai nostri cittadini, che ne fruiscono tutto l’anno”.
Investire sul decoro “contribuisce a migliorare la qualità della vita dei cittadini e costituisce altresì – spiega l’assessore all’ambiente, Enzo Mulè – il biglietto da visita per tutti coloro che verranno a visitare il borgo. Le risorse che il Comune ha investito e intende investire, anche nelle altre frazioni, nell’arricchimento del decoro urbano sono un rinnovato messaggio di attenzione al bene comune che si rivolge a tutti i cittadini affinché anch’esso partecipi al mantenimento della ‘cosa pubblica’. Questo perché riteniamo che un’adeguata tutela dell’ambiente urbano si raggiunge solo attraverso una partecipata e consapevole convivenza civile che ne attesta il grado di maturità dell’intera comunità”.
In questi ultimi anni le azioni intraprese in materia di pulizia, di ordine e decoro urbano sono state diversificate ed hanno ottenuto importanti risultati e, pertanto, al fine di non vanificare tali iniziative “sarà attivata una ‘tolleranza zero’ verso coloro che – sottolinea ancora Mulè – non dimostrano un attento senso di responsabilità civile con atti vandalici di non rispetto delle norme del Regolamento di Polizia Urbana”.

Commenta: