Bibbona – Mobilità volontaria, un posto a tempo pieno e indeterminato

Un posto a tempo pieno e indeterminato con il bando di mobilità volontaria pubblicato dal Comune di Bibbona. La selezione è rivolta alla copertura di un posto di collaboratore professionale – cuoco, categoria giuridica B3 (ex 5° q.f.), con assegnazione al Servizio di mensa scolastica, tra Amministrazioni diverse ai sensi dell’art. 30 del d.lgs. n. 165/2001, da assegnare all’Area 2 – Affari Generali e Polizia Municipale, riservato a dipendenti di Amministrazioni sottoposte a regimi di limitazione delle assunzioni.
Potranno partecipare tutti i dipendenti con rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato delle Pubbliche Amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001 soggette (ai sensi delle disposizioni vigenti) a limitazioni delle assunzioni di personale a tempo indeterminato, in possesso dei seguenti requisiti:
– essere in servizio con rapporto di lavoro a tempo indeterminato presso una Pubblica Amministrazione, con inquadramento corrispondente alla categoria giuridica B3 del Comparto Funzioni Locali e con profilo professionale di collaboratore professionale “Cuoco”;
– titolo di studio: diploma di istruzione secondaria di 2° grado ed attestato di qualifica professionale di cuoco/addetto alla ristorazione o denominazione equivalente, conseguito a seguito di corsi professionali autorizzati dalla Regione, ovvero documentata pratica di mestiere di due anni come cuoco presso enti pubblici (il diploma di durata quinquennale conseguito presso un Istituto alberghiero o equivalente si intende assorbente dell’attestato professionale di cuoco e/o della pratica biennale);
– non essere stato esonerato dalle mansioni del profilo né in via definitiva, né in via temporanea;
– essere in possesso dell’idoneità psico – fisica all’impiego e allo svolgimento delle mansioni proprie del profilo di cui trattasi;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non avere riportato condanne penali per reati che, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione o comportino il licenziamento e di non essere sottoposti a misure restrittive della libertà personale;
– non essere stati condannati, anche con sentenza passata in giudicato, per i reati previsti nel Capo I del Titolo II del libro secondo del Codice Penale;
– assenza di cause di incompatibilità/inconferibilità ai sensi del Decreto Legislativo n. 39/2013;
– patente di guida categoria B;

La domanda di partecipazione dovrà essere redatta secondo lo schema riportato nell’allegato A del bando, disponibile sul sito internet del Comune, alla sezione Amministrazione trasparente – Bandi e avvisi.
Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.30 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale: 29 luglio 2019.
Il colloquio si terrà, presso la sede comunale, il giorno 01.08.2019 alle ore 10,00..

Commenta: