Bibbona – Fosso della Madonna, al via i lavori di manutenzione finanziati dal Consorzio di bonifica

Partiti i lavori di manutenzione relativi al tratto di Fosso della Madonna, posto sotto il centro abitato di Bibbona. Un progetto approvato e finanziato direttamente dal Consorzio di bonifica 5 Toscana, su sollecitazione dell’amministrazione comunale che ha attivato i funzionari del consorzio affinché verificassero la situazione e l’efficienza idraulica del sottostante corso d’acqua al fine di prevenire ulteriori possibili fenomeni franosi che avrebbero potuto generare serie complicazioni di stabilità alla viabilità sovrastante nonché alle vicine pareti tufacee, peculiarità del centro storico.
Eseguiti appositi sopralluoghi ed effettuate le opportune valutazioni, il Consorzio ha ravvisato la necessità di intervenire con opere che siano in grado di mantenere un’idonea ed efficiente portata idraulica, nonché garantire e assicurare una stabilità futura dell’intera sezione oggetto dell’intervento con particolare riguardo al fenomeno dell’erosione,
I lavori, affidati alla ditta Semit di Rosignano Marittimo, interesseranno due aree di intervento per una lunghezza complessiva di metri 150 e si estenderanno nel tratto che dalla piazza del Ponte raggiunge il parcheggio dei Noci.
Il primo tratto sarà interessato, oltre che ovviamente dalla pulizia e dallo sfalcio di canne e arbusti presenti in alveo, al rialzamento delle due briglie esistenti mediante massi naturali, nonché il posizionamento di massi direttamente sul fondo dell’alveo a valle delle due briglie.
Il secondo tratto, quello più a monte, sarà oggetto di realizzazione di una scogliera in massi naturali a protezione della sponda sinistra allo scopo di preservare la stabilità del sovrastante parcheggio. Si provvederà, quindi, alla riprofilatura della sezione di deflusso dell’alveo raccordandosi ai profili esistenti.
Si tratta di un intervento significativo, atto a consolidare quella sinergica collaborazione tra Ente locale e Consorzio di bonifica che ha uno scopo unico, riconducibile a ridurre il più possibile il rischio idraulico e le sue criticità.

Commenta: