Asl Toscana Nord Ovest – Tra clinica e ricerca in Oncologia: un congresso nazionale il 21 e 22 febbraio a Livorno

[adrotate banner=”6″]

Giovedì 21 e venerdì 22 febbraio si svolgerà a Livorno, al Centro Congressi Bagni Pancaldi, un importante congresso nazionale di Oncologia Medica organizzato dal gruppo cooperativo G.O.N.O. (Gruppo Oncologico del Nord Ovest), attivo da più di trent’anni nel campo della ricerca clinica e traslazionale.
Il congresso dal titolo “Tra clinica e ricerca in oncologia: cosa cambia?”, vedrà la partecipazione di molte personalità di spicco dell’oncologia nazionale e dell’Istituto Superiore della Sanità. L’obiettivo principale dell’evento è quello di fare il punto sulle terapie più innovative oggi a disposizione.
“In questi ultimi anni – sottolinea il dottor Giacomo Allegrini, direttore del Dipartimento Oncologico dell’Azienda USL Toscana nord ovest e della struttura di Oncologia Medica di Livorno – grazie all’introduzione di farmaci sempre più innovativi, ad una ricerca capace di traslare rapidamente nella clinica le scoperte più importanti e grazie ad una diagnosi molecolare sempre più accurata che ci permette di conoscere meglio il tumore a livello biologico, possiamo indirizzare in maniera sempre più mirata le terapie oncologiche”.
“In questo scenario in continua e rapida evoluzione – prosegue il dottor Allegrini – il nostro compito è quello di saper cogliere queste opportunità creando o preparando i presupposti per la creazione di un’organizzazione che possa far dialogare e integrare la clinica, la ricerca e il laboratorio. In questi due giorni, quindi, affronteremo e discuteremo delle ultime scoperte in campo terapeutico con esperti provenienti da tutta Italia. Ci tengo a sottolineare inoltre, che anche all’interno della UOC di Oncologia Medica di Livorno abbiamo un occhio di riguardo per la ricerca. Sono stati attivati studi clinici con farmaci nuovi e molto promettenti e abbiamo lavorato e stiamo lavorando ancora, nell’ottica della creazione di gruppi di lavoro che possano collaborare e integrarsi per prospettare al paziente la miglior soluzione di cura possibile. Abbiamo un ufficio di ricerca con personale dedicato che si occupa tutti i giorni di sperimentazione clinica, che è parte integrante della pratica clinica, come recita anche il nostro regolamento aziendale per la sperimentazione clinica. Anche la nostra Direzione negli ultimi anni infatti ha dato grande importanza alla ricerca e ha voluto agevolare la sperimentazione clinica in tutta l’Azienda USL Toscana nord ovest, rendendola parte integrante dell’attività clinica quotidiana”.

Commenta: