Asl Toscana Nord Ovest – Approvato nei giorni scorsi dalla giunta comunale il progetto esecutivo per la ristrutturazione dei parcheggi e dei servizi del parco della Sterpaia

[adrotate banner=”6″]

Un intervento importante, che l’amministrazione comunale intende realizzare entro il 2020 nell’ottica del miglioramento e della qualificazione dei servizi per i turisti sulla Costa Est e che ammonta a 480mila euro. Le attrezzature e i servizi esistenti infatti, realizzati ormai quasi 20 anni fa, risultano in un mediocre stato di conservazione e necessitano pertanto di interventi di ristrutturazione.
Si tratta di opere di manutenzione straordinaria che prevedono soprattutto la sistemazione di due ponticelli per l’attraversamento dei canali all’interno del parco, del rifacimento dei bagni, di alcuni piccoli interventi alle aree di parcheggio,
Per realizzare questi interventi il Comune di Piombino ha affidato alla società Parchi, in qualità di gestore del parco naturalistico della Sterpaia, la loro realizzazione, assegnando le somma necessarie al pagamento dei lavori.
In particolare, la Società Parchi oltre all’elaborazione del progetto esecutivo, approvato in questi giorni, provvederà all’affidamento dei lavori con relative gare e alla successiva esecuzione dei lavori che avranno la durata di 8 mesi circa.
Il progetto nel dettaglio prevede il rifacimento, attraverso demolizione e ricostruzione, dei servizi igienici alla Sterpaia e di uno in loc. Il Pino; il rifacimento del ponte sul fosse Cervia da Perelli 2 al bagno Orizzone e la riqualificazione dei parcheggi.
I bagni verranno completamente ristrutturati, attraverso demolizione e ricostruzione dei fabbricati, mantenendo inalterate le caratteristiche estetiche. In economia verranno realizzate inoltre altre piccole opere come gli impalcati dei ponticelli di attraversamento del fosso Acquaviva, la nuova fognatura in loc. Il Pino, nuove cartellonistiche e arredi.
Per quanto riguarda le aree adibite a parcheggio, situate tutte a monte del canale Cervia, si prevede invece il rifacimento parziale del fondo carrabile, la sostituzione dei parapetti e soprattutto una schermatura verde di tutte le aree per ombreggiare i parcheggi e mitigare l’impatto ambientale. Su tutto il perimetro dei parcheggi saranno piantumate alberature e siepi a cespuglio utilizzando essenze autoctone, in modo da replicare l’impatto della macchia esistente a valle del fosso Cervia e creare un continuum con l’esistente. Inoltre verrà ricstruito il fondo carrabile, e, per la regimazione idrica, sarà effettuato un riempimento con materiale di cava analogo a quello esistente, in modo da mantenere le caratteristiche drenanti e l’andamento a schiena d’asino, con leggere pendenze e facilitare il deflusso delle acque meteoriche verso le fosse.
Anche per tutti questi interventi verrà posta una cura particolare alla scelta della gamma cromatica dei materiali utilizzati, in modo da non percepire l’intervento, e prendendo a riferimento i colori e le sfumature dell’ambiente circostante.

Commenta: